Stai leggendo: Pizzaiola con manzo e uccelletti scappati con lonza di maiale

Prossimo articolo: Braciola di maiale con fettine di lardo, pomodoro e pecorino

Letto: {{progress}}

Pizzaiola con manzo e uccelletti scappati con lonza di maiale

Gli amanti della carne devono assolutamente provare la pizzaiola con fettine di manzo e pomodoro e gli uccelletti scappati con lonza, pancetta, salvia e salsiccia.

Pizzaiola e uccelletti scappati

0 condivisioni 1 commento

Pizzaiola con fettine di manzo e uccelletti scappati con lonza di maiale: è questa la proposta di Sonia Peronaci per un secondo tradizionale a base di carne.

L’origine della pizzaiola è incerta, ma pare che la ricetta provenga da Napoli. Una volta diffusasi in tutta Italia, è stata oggetto di una serie di rivisitazioni che prevedono addirittura l’aggiunta della mozzarella. La versione classica, però, ha come ingredienti solo il pomodoro e l'origano.

Gli uccelletti scappati, invece, sono degli spiedini di origine molto antica. Un tempo si cucinavano durante la stagione della caccia con il bottino dei cacciatori.

La ricetta era così buona che si preparava anche nel resto dell’anno quando gli uccelli non erano più disponibili e, al loro posto, si usava il maiale. Alla fine si è tramandata proprio questa versione senza selvaggina, favorita forse anche dal nome piuttosto pittoresco. 

Se non hai mai provato gli uccelletti scappati, abbinali alla pizzaiola di GialloZafferano e proponi questi due gustosi secondi a ospiti e familiari.

Informazioni

  • Difficoltà Facile
  • Categoria Secondi di carne
  • Preparazione 20 minuti
  • Cottura 30 minuti
  • Tempo totale 50 minuti
  • Dosi 4

Ingredienti

Per la pizzaiola

  • Fettine di manzo300 gr
  • Aglio1 spicchio
  • Passata di pomodoro200 ml
  • Triplo concentrato di pomodoro1 cucchiaio
  • Origano essiccato1 cucchiaino
  • Olio extravergine di oliva1 filo
  • Sale da cucina 1 pizzico
  • Pepe q.b.
  • Prezzemolo fresco tritatoq.b.

Per gli uccelletti scappati

  • Fettine di lonza 300 gr
  • Salvia15 foglie
  • Pancetta a cubetti50 gr
  • Pancetta tesa12 fette
  • Salsiccia luganega75 gr
  • Burro 35 gr
  • Rosmarino1 rametto
  • Vino bianco 50 ml
  • Pepeq.b.
  • Sale da cucina1 pizzico

Preparazione

  1. Batti le fettine di lonza posizionandole tra due fogli di carta forno in modo da non sfibrarle.

  2. Una volta battute tutte le fette, dividile a metà con un coltello tagliandole nel senso della lunghezza.

  3. Metti su ogni fetta una foglia di salvia e un paio di cubetti di pancetta, arrotolale a avvolgile ad una ad una in una fetta di pancetta tesa.

  4. Prendi lo stecco in legno e componi lo spiedino. Infilza tre involtini per spiedo alternandoli con due pezzi di salsiccia. Dovresti ottenere 3/4 spiedini.

  5. Passa alla preparazione della pizzaiola. Metti in una padella capiente aglio e olio di oliva. Taglia l’aglio in pezzi grossi così da estrarlo quando il sugo sarà pronto.

  6. Fai rosolare l’aglio tenendo la padella inclinata sul fornello in modo non farlo bruciare e aggiungi la passata di pomodoro.

  7. Sciogli un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro in un po’ d’acqua e versalo nella passata insieme a sale e origano.

  8. Lascia insaporire e addensare per qualche minuto e poi immergi le fettine di carne.

  9. Per la cottura delle fettine bastano pochi minuti. A cottura ultimata spolverizza con del prezzemolo fresco tritato.

  10. Passa ora alla cottura degli uccelletti. Sciogli il burro in padella e metti a cuocere gli spiedini insieme ad un po’ di salvia e di rosmarino.

  11. Quando gli spiedini sono ben dorati, sfuma con il vino bianco.

  12. Servi i due secondi in due piatti distinti. Se vuoi preparare un contorno, puoi abbinare gli uccelletti al purè di patate e la pizzaiola al riso pilaf che andrà a sostituire il pane. In quest’ultimo caso la pizzaiola diventa quasi un piatto unico.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.