Stai leggendo: Gli Avengers (e non solo) contro Trump in un video di Joss Whedon

Prossimo articolo: Belen Rodriguez fuma e il suo aereo fa un atterraggio di emergenza

Letto: {{progress}}

Gli Avengers (e non solo) contro Trump in un video di Joss Whedon

Gli attori del Marvel Cinematic Universe e tante altre star del cinema e della TV prendono posizione contro Donald Trump in un (geniale) video di Joss Whedon.

2k condivisioni 0 commenti

Joss Whedon strikes again. Dopo una lunga pausa dai social, il "papà" di Buffy è tornato in grande stile su Twitter e ha fatto il suo esordio su Facebook (pubblicizzato dai fedelissimi, tra cui il Dr. Horrible dell'omonima webserie Dr. Horrible's Sing-Along Blog) per promuovere l'ambizioso progetto Save the Day. Ovvero: convincere gli americani ad andare a votare alle prossime elezioni e... scegliere il candidato giusto.

Per riuscirci, Joss ha girato il video Important con una serie di "super" testimonial, che in un primo momento spiegano genericamente quanto sia importante esercitare il diritto di voto e poi invitano il pubblico a non lasciare il proprio futuro nelle mani di un certo candidato repubblicano.

Così, senza mai fare nomi, gli Avengers Robert Downey Jr., Scarlett Johansson, Don Cheadle e Mark Ruffalo, "Captain Tight Pants" Nathan Fillion, Neil Patrick Harris, Tom Lenk, Jesse Williams di Grey's Anatomy, Julianne Moore, James Franco, Martin Sheen e molti altri volti noti del cinema e della TV si schierano apertamente contro Donald Trump, a favore di Hillary Clinton.

Jesse Williams per Save the DaySave the Day
Jesse Williams nel video Important di Joss Whedon per Save the Day

La ragione che li ha convinti a combattere insieme è semplice e i protagonisti del Marvel Cinematic Universe e i loro colleghi la illustrano senza giri di parole:

[Dobbiamo impedire che, n.d.r.] un razzista, violento, vigliacco danneggi in modo irreparabile il tessuto della nostra società. [...] Possiamo mettere fine a quest'incubo prima che inizi. Possiamo salvare la situazione. Per i nostri figli, per le nostre comunità, per l'America. Tutto ciò che serve, siamo tutti noi.

Per questa ragione, è molto importante non cadere nella trappola della rassegnazione e agire:

Non possiamo fare finta che i due candidati vadano ugualmente bene. Non possiamo dire che un voto non conta. Il vostro voto conta e riguarda tutto, non solo il Presidente, ma anche il Senato, casa vostra, il vostro ufficio, l'immigrazione, il debito studentesco, le leggi per il possesso e la circolazione delle armi, la Corte Suprema. Non è solo un'elezione, è un punto di svolta. 

E se ancora non bastasse, gli americani hanno un ulteriore motivo per andare a votare l'8 novembre. Con la consueta ironia, infatti, il regista di Avengers e Avengers: Age of Ultron fa promettere dai suoi testimonial un premio davvero speciale per gli elettori: una scena di nudo di Mark Ruffalo (anche se il diretto interessato non sembra propriamente d'accordo).

Joss Whedon e Mark Ruffalo per Save the DaySave the Day
Joss Whedon e Mark Ruffalo sul set del video "Important" per Save the Day

Non è la prima volta che Joss Whedon si schiera apertamente contro i Repubblicani, a favore dei Democratici. Nel 2012 ha realizzato un video in cui prendeva in giro Mitt Romney, affermando che aveva i numeri per portare il paese a un'apocalisse zombie, e quando Hillary Clinton è scesa nell'arena, ha subito preso le sue parti.

Come scrive Hollywood Reporter, il regista ha sostenuto l'ex Segretario di Stato fin dalle primarie (pur stimando il suo avversario, Bernie Sanders) e ha contribuito alla causa della senatrice dello Stato di New York con una donazione di 1 milione di dollari.

Adesso, con il progetto Save the Day, Joss intende lanciare la volata di Hillary alla presidenza, utilizzando volti noti del cinema e della TV per raggiungere persone di diversa cultura ed estrazione sociale che potenzialmente potrebbero votare per Clinton e convincerle a farlo.

Il video Important, infatti, è il primo di una lunga serie: al momento ne sono in lavorazione altri 9 e  il creatore della "Cacciatrice" ha annunciato che conta di realizzarne da 15 a 25 prima delle elezioni.

Quella che Joss ha in mente, insomma, è una vera e propria campagna pubblicitaria (per quanto non convenzionale) e - considerato il suo talento - c'è da scommettere che avrà un ruolo cruciale nello stabilire il nuovo inquilino della Casa Bianca.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.