Stai leggendo: Patrick Dempsey in Bridget Jones's Baby: sarò sempre grato a Grey's Anatomy

Prossimo articolo: Patrick Dempsey con la famiglia alla premiere di Bridget Jones’s Baby

Letto: {{progress}}

Patrick Dempsey in Bridget Jones's Baby: sarò sempre grato a Grey's Anatomy

Da Grey's Anatomy a Bridget Jones's Baby: dopo l'addio a Derek Shepherd, il bellissimo Patrick Dempsey vi conquisterà con il ruolo di un altro principe azzurro.

1k condivisioni 0 commenti

Andare al cinema a vedere Bridget Jones's Baby sarà un po' come andare a seguire una partita di calcio. Le squadre tra cui scegliere, in questo caso, saranno due: la prima si chiama Team Darcy, la seconda Team Jack, come i nomi degli uomini di cui è innamorata la simpatica e irresistibile Bridget Jones. E voi per chi tiferete? 

I protagonisti di Bridget Jones's Baby in una scena del filmHDUniversal Pictures International

Al centro di Bridget Jones's Baby, terzo capitolo dedicato al personaggio che ha reso famosa Renée Zellweger, c'è una domanda da un milione di dollari: chi riuscirà a conquistare il cuore della protagonista? La spunterà forse l'affascinante Mark Darcy (alias Colin Firth), l'uomo di cui è stata follemente innamorata e con cui non sta più insieme, oppure il carismatico e bellissimo Jack Qwant (la new entry Patrick Dempsey), il miliardario esperto di tecnologia che ha conosciuto ad un festival di musica una sera che era troppo ubriaca? 

Qualunque sia la risposta, non dev'essere stata una scelta facile. Insomma, diciamolo chiaramente: chi potrebbe resistere al sorriso perfetto e agli occhi blu del Dottor Stranamore della serie TV Grey's Anatomy? Inoltre c'è un altro, piccolo problema: perché stavolta la nostra eroina rimane incinta e senza conoscere l'identità del padre del suo bebè. Come ha spiegato lo stesso Patrick Dempsey:

Nessuno di noi attori conosceva la risposta, era il più grande mistero sul set. Abbiamo girato tre finali diversi, così da evitare che qualcuno scattasse una foto alla sceneggiatura e rovinasse la sorpresa al pubblico caricandola sui social.

Jack Qwant e Bridget Jones, innamorati e felici HDUniversal Pictures International

Sono trascorsi quindici anni da Il diario di Bridget Jones: fu un successo mondiale, che catapultò subito Renée Zellweger nello stardom hollywoodiano, con tanto di nomination all'Oscar. Poi, nel 2004, l'uscita di Che pasticcio, Bridget Jones!, sequel decisamente meno accattivante. Per l'attrice texana, 47 anni, che è assente dagli schermi da ben 6 anni, tornare a interpretare il personaggio che l'ha resa famosa è stato un piacere:

È stato come rivedere una vecchia amica. È ancora single, ma molte cose sono cambiate: adesso Bridget è infatti una donna di successo, affermata e indipendente. Mi interessava poter esplorare questa nuova fase della sua vita. Amo questo personaggio perché tutti noi possiamo relazionarci con lei, per un motivo o per un altro.

Bridget Jones's Baby arriverà nelle sale italiane il prossimo 22 settembre. Nella stessa data debutterà sul network americano ABC la stagione 13 di Grey's Anatomy.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.