Stai leggendo: Tartellette al pomodoro con cipolla caramellata e stracciatella

Prossimo articolo: Strudel di pasta di pane con verdure, robiola e formaggio grattugiato

Letto: {{progress}}

Tartellette al pomodoro con cipolla caramellata e stracciatella

Le tartellette di Sonia Peronaci hanno una base di pasta brisée al pomodoro e una farcitura di cipolle di Tropea, stracciatella, acciughe e fiori di cappero.

Tartellette al pomodoro con cipolla e stracciatella

0 condivisioni 0 commenti

Le tartellette al pomodoro con cipolla caramellata e stracciatella di Sonia Peronaci sono un antipasto colorato, sfizioso e gustoso.

Per le tartellette bisogna preparare la pasta brisée, partendo dalla sabbiatura.

Di cosa si tratta? La sabbiatura è il composto di burro e farina che si ottiene mescolando i due ingredienti con il mixer fino a quando non formano una sorta di sabbia.

La farcitura è semplicissima: bisogna caramellare le cipolle con lo zucchero di canna e il burro ed estrarre la stracciatella dalla burrata.

Procurati degli stampini da crostatina antiaderenti e prepara le tartellette al pomodoro di GialloZafferano. Se non riesci a trovare delle formine antiaderenti, puoi usare dei semplici stampi imburrati.

Informazioni

Ingredienti

Per la pasta brisée rossa

  • Farina 00 200 gr
  • Burro 100 gr
  • Acqua ghiacciata 70 ml
  • Concentrato di pomodoro 50 gr
  • Sale da cucina q.b

Per la farcitura

  • Cipolle rosse di Tropea 2
  • Burro 40 gr
  • Zucchero di canna 2 cucchiai
  • Acciughe 6
  • Fiori di cappero 6
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Inizia dalla sabbiatura. Taglia il burro freddo a pezzetti e frullalo con la farina in un mixer.

  2. Trasferisci il composto in una ciotola e sciogli un cucchiaio di concentrato di pomodoro in acqua fredda.

  3. Versa il concentrato di pomodoro nella ciotola con la sabbiatura, aggiungi un pizzico di sale e inizia a lavorare il composto con le mani.

  4. Appiattisci l’impasto per farlo raffreddare prima, avvolgilo nella pellicola alimentare e mettilo in frigorifero per 30/40 minuti.

  5. Affetta le cipolle e fai sciogliere il burro in una padella.

  6. Fai appassire le cipolle nella padella con il burro. Dopodiché aggiungi 2/3 cucchiai di zucchero di canna e lascia cuocere fino a quando le cipolle non diventano brune. Se ami i sapori agrodolci, puoi insaporire con un goccio di aceto balsamico.

  7. Stendi la pasta brisée fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di circa 3 millimetri. Prima di stenderla, ammorbidiscila leggermente battendola con un matterello in modo da facilitare l’operazione di stesura.

  8. Taglia la pasta in quadrati e rivesti gli stampini da crostatina. Elimina la pasta in eccesso che fuoriesce dai bordi e punzecchia la base con una forchetta per non farla gonfiare in cottura.

  9. Riempi i singoli stampini con delle sfere di ceramica o dei legumi qualsiasi (fagioli o ceci) e inforna a 180 gradi per circa 15/20 minuti.

  10. Estrai la stracciatella incidendo la burrata con un coltello e mettila in un colino adagiato su una ciotola, in cui scolerà il liquido in eccesso. Infine, sfilaccia la stracciatella aiutandoti con una forchetta.

  11. Sforna le tartellette, farciscile con le cipolle, la stracciatella, le acciughe e i fiori di cappero come decorazione finale e servi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.