Stai leggendo: Kerry Washington è stata scartata da due serie TV perché poco "nera"

Prossimo articolo: Kerry Washington ci spiega cosa significhi essere donne a Hollywood

Letto: {{progress}}

Kerry Washington è stata scartata da due serie TV perché poco "nera"

Kerry Washington denuncia gli stereotipi razziali e sessisti a Hollywood e racconta di essere stata scartata da due serie TV perché poco "ragazza del ghetto".

Un intenso primo piano di Kerry Washington

65 condivisioni 0 commenti

Il ruolo di Olivia Pope in Scandal l'ha resa una beniamina del pubblico e le è valso la candidatura a un Golden Globe, due Emmy Award e uno Screen Actors Guild Award come migliore attrice in una serie drammatica. Ma prima di diventare famosa, Kerry Washington ha conosciuto l'umiliazione del "recasting".

Come riporta Entertainment Online, in un'intervista per la rubrica Actors on Actors di Variety, l'attrice ha raccontato di essere stata "silurata" da due progetti televisivi perché non presentava alcuni discutibili requisiti:

Prima di Scandal, ho partecipato ad altri due pilot. Entrambi sono diventati serie, ma io sono stata scartata e sostituita. In entrambi i casi, è stato perché volevano che fossi più 'fidanzatina', più 'ragazza del ghetto', più 'nera'.

Kerry Washington prima di diventare famosa con Scandal è stata scartata da due serieHD
Kerry Washington ha dichiarato di essere stata scartata da due serie tv per stereotipi razziali e sessisti

Le parole di Kerry (che recentemente si è presa una pausa dai social per vivere serenamente la seconda gravidanza) confermano che a Hollywood e dintorni gli stereotipi razziali e sessisti non solo esistono, ma sono pure utilizzati per tratteggiare la personalità e il carattere dei personaggi delle serie TV.

Una consuetudine inquietante, che purtroppo è molto diffusa. L'attrice, infatti, ha dichiarato che anche diversi suoi colleghi hanno vissuto esperienze analoghe:

C'erano dei miei amici che mi dicevano di essere stufi di sentirsi chiedere la faccia da gay. Quando ho domandato loro che cosa fosse, mi hanno risposto: 'È la versione gay della faccia da nero. Del tipo, entra e sii più effeminato'. 

Una testimonianza pressoché identica è stata portata dal partner di Kerry in Actors on Actors, Aziz Ansari.

L'interprete di Tom Haverford in Parks and Recreation, infatti, ha raccontato di aver capito solo in seguito di avere sostenuto dei provini perché aveva un "certo" aspetto:

Un sacco di altri attori che appartengono a una minoranza mi hanno detto che ti suona un campanello in testa, quando entri in una sala per le audizioni e vedi un mucchio di persone che ti assomigliano. Allora inizi a pensare: 'Non sono qui per me. Sono qui perché rispondo a un certo tipo di stereotipo'.

Aziz Ansari si è schierato con Kerry Washington contro i pregiudiziHD
Aziz Ansari si è schierato con Kerry Washington contro gli stereotipi razziali e sessisti

Se è la prima volta che Aziz denuncia l'atteggiamento pregiudiziale e discriminatorio di Hollywood, Kerry invece non è nuova alle battaglie per estirpare il razzismo e il sessismo dal mondo dello spettacolo.

Solo pochi giorni, fa, infatti, in occasione di una tavola rotonda che ha visto partecipare alcune delle attrici più famose del cinema e della TV, la protagonista di Scandal ha parlato senza peli sulla lingua di che cosa devono subire le donne per lavorare.

Insomma, la miccia è accesa: solo il tempo dirà se esploderà un incendio...

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.