Stai leggendo: Pasta con le sarde e il finocchietto selvatico alla siciliana

Prossimo articolo: Ravioli di pesce con ripieno delicato a base di nasello e patate

Letto: {{progress}}

Pasta con le sarde e il finocchietto selvatico alla siciliana

La pasta con le sarde è un primo davvero speciale con tutti gli ingredienti tradizionali della cucina siciliana, tra cui pinoli, uvetta e finocchietto selvatico.

Pasta con le sarde

168 condivisioni 0 commenti

La pasta con le sarde è un classico della gastronomia siciliana. Solitamente, si prepara da marzo a settembre nel periodo della pesca delle sarde.

I pesci hanno una loro stagionalità come la frutta e la verdura e sarebbe bene rispettarla, soprattutto per motivi ambientali. In realtà, la tradizione vuole che questo piatto non vada preparato con le sarde sotto sale. In questo caso, quindi, la stagionalità è anche una questione gastronomica. 

Per pulire le sarde devi tagliare via la testa e aprirle in due, praticando una incisione all'altezza della pancia. Dopodiché, devi solo eliminare la lisca centrale. 

I formati di pasta più indicati per questa ricetta sono gli ziti, i bucatini e i perciatielli. Questi ultimi sono una sorta di bucatino più spesso di grano duro.

Ordina il pesce nella tua pescheria di fiducia e prepara la pasta con le sarde alla siciliana.

Informazioni

Ingredienti

  • Bucatini 360 gr
  • Sarde 400 gr
  • Zafferano 1 bustina
  • Cipolla 1
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Pinoli 30 gr
  • Finocchietto selvatico 3 mazzi
  • Uvetta 1 cucchiaio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Porta a bollore una pentola d'acqua e sbollenta per qualche minuto il finocchietto selvatico. Scolalo, lascialo raffreddare e poi tritalo finemente con un coltello. Non buttare l'acqua di cottura del finocchietto, ma tienila da parte per la pasta.

  2. Metti l'uvetta in una ciotola di acqua fredda per farla rinvenire. Trita l'aglio e la cipolla e falli rosolare in un tegame con un filo d'olio.

  3. Quando il trito di aglio e cipolla è appassito, aggiungi il finocchietto. Strizza per bene l'uvetta e versala in padella insieme ai pinoli.

  4. Fai cuocere gli ingredienti per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno. 

  5. Sciogli lo zafferano in 1 dl di acqua e versa tutto nel tegame con il finocchietto, l'uvetta e i pinoli. Aggiusta di sale e pepe, abbassa la fiamma e lascia insaporire per qualche minuto.

  6. Taglia i filetti di sarda in due parti e falli dorare in una padella con dell'olio caldo. Durante la cottura girali da entrambi i lati in modo che la doratura sia uniforme.

  7. Metti i filetti dorati ad insaporirsi per un paio di minuti nel tegame con il finocchietto.

  8. Porta a bollore l'acqua di cottura del finocchietto per lessare la pasta.

  9. Scola i bucatini al dente e trasferiscili in una pirofila da forno. Versa sulla pasta il condimento a base di finocchietto e sarde e cuoci a 220 gradi per circa 10 minuti.

  10. Sforna la pasta con le sarde e servila ben calda. 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.