Stai leggendo: Pomodori ripieni di riso, patate e cozze: la tiella barese rivisitata

Prossimo articolo: Mini cheesecake salate alla ricotta con basilico ed erba cipollina

Letto: {{progress}}

Pomodori ripieni di riso, patate e cozze: la tiella barese rivisitata

I pomodori con riso, patate e cozze sono una versione creativa della tiella barese. La cottura con il grill permette anche di ottenere una bella crosta croccante.

Pomodori con riso, patate e cozze

0 condivisioni 0 commenti

I pomodori ripieni di riso, patate e cozze sono una variante della famosa tiella barese.  Si tratta cioè della combinazione di due classici piatti pugliesi: i pomodori ripieni e la tiella.

Nella ricetta di Sonia Peronaci tutti gli ingredienti vanno cotti, mentre nella tiella si infornano crudi. Si forma cioè una sorta di torta a strati con cozze, pomodori e riso che si cuociono insieme in forno.

I pomodori migliori per questa ricetta sono quelli ramati. Le loro dimensioni, infatti, li rendono adatti a fungere da contenitore per il riso.

Prepara i pomodori con riso, patate e cozze di GialloZafferano e sperimenta due piatti regionali in uno!

Informazioni

Ingredienti

  • Cozze 500 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Patate 100 gr
  • Riso Carnaroli 100 gr
  • Cipolla 1/2
  • Pomodori ramati 8
  • Brodo vegetale q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Pulisci le cozze eliminando la barbetta o bisso con le dita o con un coltellino. Dopodiché, sciacquale sotto l’acqua corrente e grattane il guscio con una paglietta di alluminio.

  2. Metti un filo d’olio e uno spicchio d’aglio in padella e aggiungi le cozze. Chiudi con un coperchio fino a quando non si schiudono.

  3. Trita il prezzemolo e versalo nelle cozze. Spegni il fuoco e lascia raffreddare. Sguscia le cozze togliendo il mollusco dalle valve.

  4. Tieni da parte l’acqua di cottura delle cozze. Sbuccia una patata e tagliala a cubetti piuttosto piccoli.

  5. Trita la cipolla e mettila a soffriggere in un po’ di olio d’oliva. Aggiungi il riso e inizia la tostatura. Il chicco tostato diventa impermeabile e si evita quel fastidioso effetto "chicco appiccicoso".

  6. Aggiungi le patate al riso e falle rosolare. Versa l’acqua delle cozze e un po’ di brodo. Non salare il riso perché l’acqua delle cozze è già molto sapida.

  7. Taglia la calotta dei pomodori e svuotali. Raccogli la polpa e il succo in una ciotola. Li userai per la cottura finale del risotto.

  8. Aggiusta di sale i pomodori svuotati e mettili a scolare capovolti su una gratella.

  9. Frulla la polpa del pomodoro e versala nel riso, in modo da dargli sapore e colore. Aggiungi le cozze proprio all’ultimo minuto di cottura per evitare che diventino gommose. Mescola e spegni il fuoco.

  10. Metti i pomodori in una teglia rivestita da carta forno. I pomodori devono stare abbastanza stretti così da sostenersi l’uno con l’altro.

  11. Riempi i pomodori con il riso e aggiungi un filo l’olio d’oliva. Inforna a 180 gradi per circa 30 minuti. Se vuoi la crosticina croccante, bastano 10 minuti di grill.

  12. Cuoci le calotte dei pomodori in una leccarda, infornandole insieme ai pomodori ripieni. 

  13. Sforna i pomodori e servili chiudendoli con le calotte, proprio come se fossero dei piccoli cappelli.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.