Stai leggendo: Involtini primavera con ripieno a base di maiale, carote e cavolo

Letto: {{progress}}

Involtini primavera con ripieno a base di maiale, carote e cavolo

Gli involtini primavera si possono preparare anche in casa, con una pastella di acqua e amido di mais per l'involucro e un ripieno di verdure e cubetti di carne.

Involtini primavera

0 condivisioni 0 commenti Il voto di 3 utenti

Gli involtini primavera sono un classico della cucina cinese. Il loro nome deriva da una consolidata tradizione culinaria. Gli involtini si preparano cioè durante il capodanno cinese, che coincide con l’inizio della primavera.

Non c’è bisogno di andare sempre a ristorante per gustarli, anzi cucinarli in casa è semplice e divertente.

Per l’involucro si può scegliere la pasta fillo, la carta di riso oppure la pastella casalinga di Sonia Peronaci. Per il ripieno, invece, si possono utilizzare verdure, carne o gamberi.

La frittura deve avvenire nel wok con olio di semi. Si raccomanda questo tipo di olio perché ha un punto di fumo più alto.

Stupisci i tuoi ospiti con gli involtini primavera ripieni di verdure e maiale di GialloZafferano.

Informazioni

Ingredienti

Per l’involucro di 8 involtini

  • Farina 00 125 gr
  • Amido di mais 70 gr
  • Acqua 350 ml
  • Sale q.b.

Per il ripieno

  • Carne di maiale 150 gr
  • Germogli di soia 100 gr
  • Cipollotti freschi 2
  • Carota 1
  • Cavolo verza 90 gr
  • Costa di sedano 1
  • Salsa di soia q.b.
  • Olio di semi q.b.

Per sigillare

  • Farina 00 q.b.
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. Versa in una ciotola acqua, farina e amido di mais e mescola con una frusta manuale, stando attenta a non formare grumi. Aggiungi un pizzico di sale e lascia riposare il composto per 30 minuti.

  2. Taglia le verdure a listarelle delle stesse dimensioni in modo da uniformare i tempi di cottura. Parti dal sedano e continua con la carota, i cipollotti freschi e il cavolo. Scegli le foglie più tenere del cavolo, arrotolale su se stesse e tagliale a listarelle. Butta via la nervatura centrale che risulta troppo dura.

  3. Taglia la lonza di maiale a cubetti eliminando il grasso.

  4. Metti un filo d’olio nel wok e rosola la carne. Aggiungi le verdure, insaporisci con la salsa di soia e metti per ultimi i germogli di soia, che non devono cuocere.

  5. Non appena versi nel wok i germogli di soia, spegni il fornello. Assaggia il ripieno e, se lo ritieni necessario, aggiungi un pizzico di sale.

  6. Riscalda una padella antiaderente e versa il composto per l’involucro con un mestolino. La preparazione assomiglia a quella delle crepes.

  7. Cuoci gli involucri da entrambi i lati e toglili dopo qualche minuto. Per i tempi di cottura regolati sul colore degli involucri, che non devono essere scuri. Per non farli spaccare disponili in un piatto uno sopra all’altro e chiudi con la pellicola da cucina.

  8. Prendi i singoli dischi e componi gli involtini primavera. Metti un po’ di ripieno nella parte inferiore del disco, ripiega i brodi laterali, arrotola e spennella il bordo superiore con acqua e farina per sigillare meglio.

  9. Fai scaldare l’olio nel wok ad una temperatura di 175/180 gradi e immergi gli involtini. Non metterne troppi altrimenti la temperatura si abbassa, si forma una schiuma fastidiosa in superficie e gli involtini si impregnano d’olio.

  10. Servi gli involtini primavera caldi con accompagnamento di salsa di soia e di salsa agrodolce.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.