Stai leggendo: Erbazzone reggiano: la torta salata con ripieno di bieta e parmigiano

Prossimo articolo: Frittata Con Pesto e Pomodori

Letto: {{progress}}

Erbazzone reggiano: la torta salata con ripieno di bieta e parmigiano

L'erbazzone reggiano è un rustico contadino perfetto per un pic nic fuori porta, per una cena o per un buffet casalingo in occasione di compleanni e feste.

Erbazzone reggiano

30 condivisioni 0 commenti

L’erbazzone reggiano è una torta salata, chiamata in dialetto scarpazzone. Il nome dialettale deriva dall'usanza delle famiglie contadine di preparare questa torta con il fusto bianco della bieta, la cosiddetta scarpa.

L’erbazzone è cioè un rustico stagionale che si cucinava solo da fine giugno quando era disponibile la bietola fresca.

Per la preparazione si può utilizzare sia la pasta brisée già pronta che la pasta brisée fatta in casa. Se si opta per quella pronta, l’erbazzone richiede circa 30 minuti di tempo più la cottura in forno.

Sforna un fragrante erbazzone reggiano con bieta e parmigiano e accompagnalo con un buon bicchiere di Lambrusco.

Informazioni

  • Difficoltà Facile
  • Metodo di cottura In forno
  • Categoria Torte salate
  • Preparazione 30 minuti
  • Cottura 50 minuti
  • Tempo totale 80 minuti
  • Dosi 6

Ingredienti

  • Pancetta180 gr
  • Parmigiano grattugiato120 gr
  • Aglio1 spicchio
  • Bieta1,5 kg
  • Prezzemolo1 mazzetto
  • Cipollotti3
  • olioq.b.
  • Saleq.b.
  • Pepeq.b.
  • Pasta brisée pronta300 gr

Preparazione

  1. Cuoci la bieta in abbondante acqua salata. Quando e pronta strizzala per bene per eliminare tutta l’acqua in eccesso e tritala al coltello.

  2. Trita l’aglio e il prezzemolo e taglia la pancetta a dadini. Metti il trito in una padella con un filo d’olio e lascia cuocere qualche minuto.

  3. Taglia i cipollotti e falli cuocere in padella insieme al trito. Quando gli ingredienti sono imbionditi, togli la padella dal fornello, aggiungi le biete, il parmigiano, un pizzico di sale e un pizzico di pepe e mescola.

  4. Apri la pasta brisée su una spianatoia e dividila in due: una parte ti servirà per la base e un’altra per la copertura.

  5. Fodera con la sfoglia una teglia tonda della grandezza di 26 centimetri di diametro.

  6. Distribuisci il ripieno aiutandoti con una forchetta e copri con l’altra parte di sfoglia. Sigilla bene i bordi: ripiega la pasta in eccesso verso l’interno e forma un cordone.

  7. Inforna in fono preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Sforna lascia raffreddare qualche minuto e servi.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.