Stai leggendo: Funghi chiodini sott'olio: la ricetta per averli sempre in dispensa

Prossimo articolo: Peperoni in padella con capperi e olive nere: una ricetta mediterranea

Letto: {{progress}}

Funghi chiodini sott'olio: la ricetta per averli sempre in dispensa

Ami così tanto i funghi chiodini, che vorresti sempre averli a disposizione nella tua dispensa? Scopri come realizzare questo desiderio, leggendo la ricetta!

Coppa in vetro trasparente sospesa con all'interno funghi chiodini

0 condivisioni 0 commenti

I funghi chiodini sott'olio sono una ricetta della nonna, l'ideale per poter avere sempre dei funghi in dispensa. I chiodini si trovano prevalentemente ad ottobre, sono piccoli e di consistenza tenera.

I funghi vengono utilizzati per realizzare molte ricette: dal classico risotto ai funghi porcini, arricchito con cerfoglio e scaglie di parmigiano, fino alla realizzazione di secondi piatti di alta cucina, come le capesante con funghi porcini e salsa di prezzemolo, spiegata dallo chef Antonino Cannavacciuolo.

La ricetta dei chiodini sott'olio e semplice da realizzare e non ha particolari accorgimenti da seguire: è un modo semplice anche per poter conservare qualsiasi tipologia di ortaggio o di verdura, scegliendo tra quelli che più ti piacciono! 

Informazioni

Ingredienti

  • Funghi chiodini 3 kg
  • Aglio 4 spicchi
  • Peperoncini rossi dolci 4
  • Limoni 1
  • Basilico fresco 4 foglie
  • Aceto di vino bianco 50 ml
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero in grani q.b.

Preparazione

  1. Lava velocemente i funghi con dell'acqua e il succo di limone. Lasciali asciugare, poggiandoli su di un panno di cotone e coprendoli con un secondo strofinaccio di cotone.

  2. Riempi una pentola: metà con dell'acqua corrente e l'altra metà con dell'aceto di vino bianco, in parti uguali. Sala, aggiungi due spicchi d'aglio, i peperoncini interi e qualche grano di pepe.

  3. Porta tutto ad ebollizione poi, quando l'acqua avrà raggiunto la giusta temperatura, tuffa i funghi chiodini e lasciali sbollentare per circa 5 minuti.

  4. Trascorso il tempo necessario, scolali e lasciali asciugare nuovamente tra due strofinacci di cotone.

  5. Prendi dei vasi di vetro sterilizzati, dotati di chiusura ermetica e distribuisci i chiodini all'interno. Alterna con delle fettine di aglio e con i restanti peperoncini.

  6. Riempi con l'olio extravergine d'oliva fino al bordo dei contenitori, chiudi tutto e riponi in un luogo buio e fresco.

Dopo aver preparato i chiodini sott'olio, dovrai attendere almeno un paio di mesi per consumarli. È preferibile consumarli entro un anno ma, essendo sott'olio, hanno una durata ancora più lunga.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.