Stai leggendo: I malloreddus sardi conditi con zucchine, piselli, cipolla e fave

Prossimo articolo: Risotto ai mirtilli con fontina, vino rosso ed erba cipollina

Letto: {{progress}}

I malloreddus sardi conditi con zucchine, piselli, cipolla e fave

I malloreddus sono i tipici gnocchetti sardi rigati, perfetti per il sugo. Io preferisco cucinarli con un condimento leggero a base di zucchine ridotte in crema.

Malloreddus sardi

0 condivisioni 0 commenti

Le varietà di pasta prodotta in Italia è infinita e ogni regione ha le proprie mille versioni.

La seconda tappa del tour sardo è un altro primo piatto: i malloreddus. Si tratta dei tipici gnocchetti sardi, spesso abbinati a ragù molto corposi. Oggi però li abbino a un condimento di verdure molto primaverile.

Condisci i malloreddus con piselli, zucchine e fave per anticipare con me l'arrivo della primavera.

Informazioni

  • Difficoltà Facile
  • Metodo di cottura In tegame
  • Categoria Primi di verdure
  • Preparazione 10 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Tempo totale 30 minuti
  • Dosi 4

Ingredienti

  • Zucchine200 gr
  • Cipolla bianca30 gr
  • Fave50 gr
  • Pisellini50 gr
  • Malloreddus200 gr
  • Acquaq.b.
  • Olio evoq.b.
  • Saleq.b.
  • Pepeq.b.

Preparazione

  1. Pulisci le zucchine e tagliale a dadini. Mettile a cuocere in un pentolino con acqua e un filo d’olio e coprile con un coperchio.

  2. Fai soffriggere in una padella antiaderente le fave fresche e i piselli con un filo d’olio e la cipolla bianca tritata. Aggiusta di sale, aggiungi una spolverata di pepe e lascia cuocere.

  3. Porta a bollore una pentola con dell’acqua salata e versa i malloreddus. Nel mentre frulla le zucchine e versa la crema ottenuta nel soffritto di fave e piselli.

  4. Scola i malloreddus direttamente nella padella del condimento e amalgama con un cucchiaio in legno.

  5. Impiatta in un piatto fondo e servi con una spolverata di pecorino romano.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.