Stai leggendo: Tacchino tonnato con la salsa tradizionale di uova, acciughe e tonno

Prossimo articolo: Coq au vin: la ricetta originale francese del pollo al vino rosso

Letto: {{progress}}

Tacchino tonnato con la salsa tradizionale di uova, acciughe e tonno

La salsa tonnata si può servire con diversi tagli di carne. Un'ottima variante è senza dubbio la fesa di tacchino, da cucinare alla stessa maniera del vitello.

Tacchino tonnato

3 condivisioni 0 commenti

Il tacchino tonnato o tonnè è una variante più leggera del vitello tonnato, ricetta tradizionale di origine piemontese. Come suggerisce Sonia Peronaci, la fesa è il taglio migliore per questo piatto perché è morbida e compatta.

Per velocizzare la ricetta, compra la carne già disossata. Farai la legatura, meglio conosciuta come gabbia, una volta che sei pronta per cucinare.

Prima di legare la carne, toccala leggermente per verificare se è uniforme e liscia. Se sono presenti ossicini e cartilagini, tagliali con un coltello.

A questo punto puoi iniziare la preparazione del tacchino tonnato nella versione di GialloZafferano.

Piatto di tacchino tonnato

Informazioni

Ingredienti

  • Fesa di tacchino 800 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Carota 1
  • Cipolla 1
  • Sedano 1 costa
  • Alloro 2 foglie
  • Rosmarino 1 rametto
  • Chiodi di garofano 3
  • Vino bianco 500 ml
  • Brodo vegetale 1 l
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.

Per la salsa tonnata

  • Tonno all’olio d’oliva 200 gr
  • Uova sode 3
  • Acciughe 6 filetti
  • Capperi sott’aceto 1 cucchiaino
  • Olio d’oliva q.b.
  • Brodo q.b.

Per la guarnizione

  • Capperi sott’aceto q.b.

Preparazione

  1. Prendi uno spago, passa il filo sul perimetro esterno della carne e fai un primo nodo. Poi ripassa il filo facendolo coincidere con il centro della carne e annoda una seconda volta. Fai un cappio, inserisci la mano all’interno, gira il filo un paio di volte e avvolgi il cappio intorno alla carne in senso orizzontale. Tira il cappio e comincia a legare. Prosegui in questo modo fino a terminare tutto l’arrosto.

  2. Prendi una pentola, metti un goccio d’olio e lascialo scaldare. Nel frattempo taglia grossolanamente carota, cipolla e sedano.

  3.  Metti a rosolare la fesa nella pentola da entrambi i lati. Aggiungi le verdure e sfuma con il vino bianco. Se vuoi in questa fase puoi aggiungere anche un’acciuga.

  4. Aggiungi alloro, rosmarino e chiodi di garofano e lascia cuocere. Quando il vino è sfumato, copri la carne con il brodo. Per ogni chilo di carne sono necessari 60 minuti di cottura.

  5. Per capire se la carne è cotta, punzecchiala con uno stuzzicadenti 15 minuti prima del termine della cottura. Se fuoriesce un liquido rosa, la carne deve rimanere in pentola ancora 15 minuti. Se fuoriesce un liquido trasparente, puoi spegnere perché la carne è pronta. Se non fuoriesce alcun liquido, la carne è diventata troppo secca.

  6. Lessa tre uova per la salsa. Devono bollire circa 8 minuti. Sguscia le uova, affettale e mettile in una ciotola insieme al tonno, ai capperi, alle acciughe, ad un filo d’olio e ad un po’ di brodo vegetale.

  7. Frulla con un mixer ad immersione fino a quando la salsa non avrà raggiunto una consistenza cremosa.

  8. Lascia raffreddare il tacchino nel brodo di cottura in modo che non diventi nero. Taglia la gabbia con delle forbici per alimenti e affetta la carne. Disponi le fette su un piatto da portata e coprile con la salsa tonnata. Guarnisci con i capperi sott’aceto e servi. Il tacchino tonnato è buono anche freddo.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.