Stai leggendo: Zighinì: la ricetta classica africana con carne di manzo e injera

Prossimo articolo: Pizza dell’amicizia con passata, pomodorini, mozzarella e origano

Letto: {{progress}}

Zighinì: la ricetta classica africana con carne di manzo e injera

Lo zighinì di carne africano e buono da mangiare e ottimo per creare un'atmosfera conviviale e insolita: i commensali infatti devono usare il pane come posata.

Zighinì

0 condivisioni 0 commenti

Lo zighinì è un piatto africano tipico di paesi come la Somalia, l'Eritrea e l'Etiopia.

Solitamente si prepara con carne di manzo o di pollo con accompagnamento di verdure e legumi. La carne si insaporisce con un misto di spezie (peperoncino, zenzero, coriandolo, chiodi di garofano, pepe, pimento, ruta e ajowan) denominato berberè.

Preparazione dello Zhighinì

Tutti gli ingredienti si servono direttamente sul pane detto injera, preparato con una farina ottenuta dal teff, un cereale africano. L'injera assomiglia ad una crêpe ma è molto più spugnoso e si utilizza come una sorta di cucchiaio.

Perché lo zighinì, come raccomanda Sonia Peronaci, va mangiato rigorosamente senza posate. Al posto di forchette, coltelli e cucchiai si usano le mani.

Prepara una ricetta etnica capace di conquistare qualsiasi commensale: segui con attenzione tutti i passaggi della ricetta di GialloZafferano. 

Informazioni

Ingredienti

Per la carne

  • Cipolle 3
  • Aglio 2 spicchi
  • Berberè 20 gr
  • Manzo 1 kg
  • Pomodori pelati 1 kg
  • Olio evo q.b.
  • Sale q.b.

Per il pane

  • Farina di mais 125 gr
  • Farina integrale 70 gr
  • Farina 00 125 gr
  • Lievito di birra disidratato 3 gr
  • Acqua tiepida 250 ml
  • Bicarbonato 2 gr
  • Acqua bollente 150 ml

Per i condimenti

  • Ceci 200 gr
  • Sale q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Pepe q.b.
  • Spinaci 100 gr
  • Insalata 100 gr
  • Pomodori 2

Preparazione

  1. Trita le cipolle e l’aglio, metti un filo d’olio in una padella e lasciali soffriggere. Quando sono appassiti aggiungi il berberè e il manzo tagliato a tocchetti e lascialo rosolare.   

  2. Versa i pelati, aggiusta di sale e chiudi con un coperchio. A questo punto, abbassa la fiamma e lascia sobbollire per circa due ore. Controlla ogni tanto e, se si asciuga troppo, aggiungi un po’ di acqua calda. Per dimezzare i tempi, puoi usare una pentola a pressione al posto della padella.

  3. Versa in una ciotola la farina di mais, la farina integrale, la farina 00, il lievito disidratato e l’acqua tiepida e mescola con una frusta. Copri la ciotola con la pellicola trasparente e lascia fermentare per due giorni.

  4. Dopo due giorni, l’impasto presenta delle bollicine che scoppiettano. Puoi considerarlo perfettamente lievitato. Aggiungi il bicarbonato e l’acqua bollente, mescola con una frusta e poi copri con la pellicola e lascia riposare per un’ora.

  5. Mentre l'impasto riposa, prepara i condimenti. Versa i ceci nel frullatore insieme ad olio, sale e pepe e frulla. Si tratta di una versione molto semplificata dell’humus.

  6. Lava gli spinaci e mettili a cuocere in una padella antiaderente con un goccio d’acqua. Taglia il pomodoro, lava l'insalata e tienili da parte. 

  7. A questo punto puoi preparare il pane. Metti una piastra antiaderente sul fornello e falla scaldare. Versa il composto con un mestolo e lascialo cuocere coprendo con un coperchio. Il pane è pronto quando diventa giallo.

  8. Prosegui fino a quando non finisci il composto. Per non fare asciugare troppo il pane, mettilo in un piatto coperto dalla pellicola.

  9. Componi lo zighinì: copri il piatto da portata con il pane, al centro metti la carne e tutto intorno gli altri contorni. Adesso puoi portarlo in tavola!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.