Stai leggendo: Tatin salata di pasta brisé con deliziose cipolline caramellate

Prossimo articolo: Caprese esotica con rucola, melograno e avocado: una ricetta alternativa

Letto: {{progress}}

Tatin salata di pasta brisé con deliziose cipolline caramellate

La tatin francese è una tipica preparazione dolce che si presta molto a rivisitazioni salate. La versione di oggi, infatti, prevede cipolline ed erbe aromatiche.

Tatin salata con cipolline caramellate

0 condivisioni 0 commenti

La torta tatin è un classico della pasticceria francese ed è nata nella cucina del ristorante delle sorelle Carolina e Stephanie Tatin. Leggenda vuole che questa ricetta sia il frutto di un semplice errore di distrazione. Si tratta infatti di una torta cotta letteralmente al contrario!

La ricetta originale prevede le mele, ma nella versione di oggi di GialloZafferano le mele cedono il passo alle cipolline.

Preparazione della tatin salata con cipolline

In realtà, la tatin è molto versatile. Puoi anche prepararla in versione estiva con i pomodorini, proprio come suggerisce Sonia Peronaci.

Allora, pronta a preparare una versione salata della famosa tatin francese?

Informazioni

Ingredienti

  • Cipolline 400 gr
  • Burro 30 gr
  • Zucchero di canna 30 gr
  • Timo q.b.
  • Alloro 2/3 foglie
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Aceto balsamico 50 ml

Per la pasta brisé

  • Burro 100 gr
  • Farina 00 200 gr
  • Acqua fredda 70 ml
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Comincia preparando la pasta brisé. Taglia il burro freddo a pezzi e inseriscili nel bicchiere di un frullatore.

  2. Versa la farina nel frullatore per fare la sabbiatura. I due ingredienti mescolati insieme formano cioè un composto simile alla sabbia.

  3. Aggiungi un pizzico di sale e frulla. Metti il composto in una ciotola e aggiungi l’acqua ghiacciata. Impasta tutto velocemente con le mani.

  4. Una volta pronto, lavora ulteriormente l’impasto sul piano della cucina o su una spianatoia infarinata. La lavorazione deve durare il tempo necessario a renderlo più omogeneo. La pasta brisé infatti non deve sviluppare glutine, ma deve rimanere friabile come la pasta frolla.

  5. Forma un panetto, appiattiscilo con le mani, avvolgilo nella pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Essendo piatto, l’impasto raffredderà prima.

  6. Lava le cipolline sotto l’acqua corrente, puliscile eliminando le escrescenze e tagliale e metà. Se non ti piacciono le cipolline bianche, puoi usare le cipolle di Tropea o dei cipollotti.

  7. Scogli il burro in una padella e aggiungi lo zucchero di canna o, in alternativa, del miele. Lascia sciogliere lo zucchero e poi aggiungi origano, alloro e timo. Usa una padella che si può infornare perché la cottura finale avviene in forno.

  8. Disponi le cipolline con la parte piatta rivolta verso il basso in modo da formare dei cerchi concentrici. Copri tutto il fondo della padella, sala e sfuma con dell’aceto balsamico oppure, se preferisci, con della salsa di soia.

  9. Stendi l’impasto con il matterello, aiutandoti con della farina per impedire che si attacchi al piano di lavoro. La larghezza dell’impasto dipende dal diametro della padella. Solitamente, la base dovrebbe essere di un paio di centimetri più grande della padella.

  10. Avvolgi la pasta sul matterello e stendila sulle cipolline direttamente in padella. Ricoprile con attenzione sigillandole lungo i lati con un bordino.

  11. Punzecchia la pasta con una forchetta per non farla gonfiare durante la cottura. Inforna in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti.

  12. Una volta cotta, lasciala riposare per cinque minuti e capovolgila aiutandoti con un piatto. Per renderla più golosa puoi aggiungere dei cubetti di pancetta mentre caramelli le cipolle, oppure puoi usare del formaggio grattugiato, del gorgonzola o del taleggio a fine cottura.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.