Stai leggendo: Zucchine alla scapece: il contorno perfetto per ogni piatto

Letto: {{progress}}

Zucchine alla scapece: il contorno perfetto per ogni piatto

Ci sono contorni capaci di rendere migliori i piatti che accompagnano. È il caso delle zucchine campane alla scapece con marinatura di aceto, menta e aglio.

Zucchine alla scapece

3 condivisioni 0 commenti Il voto di 17 utenti

Una delle mie ricette preferite, facile, veloce e colorata.

Le zucchine alla scapece sono tipiche della Campania e derivano dallo spagnolo “escabeche” che significa “marinare in aceto”. La ricetta si può fare sia con le zucchine che con le melanzane o con altri tipi di verdure e persino con i pesciolini fritti.
Il segreto di queste zucchine è nei tempi: bisogna prepararle la mattina in modo che assorbano bene il gusto e il profumo della marinatura.

Compra quattro zucchine dal tuo fruttivendolo di fiducia e seguimi nel video della ricetta. 

Informazioni

Ingredienti

  • Zucchine 4
  • Olio per friggere q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Aceto di vino 40 ml
  • Menta q.b.

Preparazione

  1. Lava bene le zucchine e poi affettale a rondelle. Io userò una mandolina, ma puoi anche affettarle al coltello. L’importante è che le rondelle siano uniformi e molto sottili, per avere una frittura ottimale. Scegli zucchine non troppo grandi e ben sode, con poca parte bianca all’interno.

  2. In una padella metti a scaldare l’olio (io userò quello di semi, ma va bene anche l’extra vergine d’oliva).

  3. Nel frattempo prepara la marinatura: in una ciotola mescola l’aceto, le foglie di menta e uno spicchio d’aglio tagliato a pezzetti.

  4. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura di 180°, metti a friggere le zucchine. Due consigli. Quando friggi assicurati che gli ingredienti siano ben asciutti e non umidi. E in generale meglio friggere a più riprese, senza mettere troppe verdure nell’olio, altrimenti si abbassa troppo la temperatura.

  5. Scola le zucchine su un foglio di carta assorbente, poi trasferiscile nel piatto da portata e ricoprile con la marinatura. Meglio prepararle qualche ora prima, in modo che assorbano bene il gusto della marinatura.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.