Stai leggendo: Grey’s Anatomy 12x05: commento a “Indovina chi viene a cena”

Prossimo articolo: Il nostro tributo a Derek Shepherd

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 12x05: commento a “Indovina chi viene a cena”

“La perfetta Penny ha ucciso mio marito”. Buon appetito!

Meredith e Penny, sedute a tavola, si guardano con rabbia e imbarazzo

1k condivisioni 192 commenti

Ci sono alcune puntate nella storia di Grey’s Anatomy in cui l’unico commento possibile è: OMG. OH MY GOD. O-H-M-Y-G-O-D. La puntata 5 della stagione 12 (“Indovina chi viene a cena”, titolo originale “Guess Who’s Coming to Dinner”) è proprio una di quelle.

A bussare alla porta della casa di Meredith c’è lei: quella ragazzetta spaurita che non si è battuta con tutte le sue forze per far fare la TAC a Derek, una TAC che forse gli avrebbe salvato la vita. In quella sala operatoria in cui la vita del dottor Stranamore scivolava via, insieme a tutte le nostre lacrime, c’era lei: Penny. E ora quella Penny è lì sulla porta imbarazzata, atterrita, fuori luogo. E Meredith?

Questo episodio è, ancora una volta, l’incoronazione di una Meredith completamente diversa rispetto a quella che conoscevamo: non perde il controllo come avrebbe fatto un tempo, ma cerca di far trascorrere la serata come se nulla fosse. Eppure il pensiero di avere quella faccia davanti agli occhi tutti i giorni la fa scattare. Come darle torto?

Come si può restare impassibili davanti alla persona che più di ogni altra associamo alla morte di nostro marito, il padre dei nostri figli, l’uomo della nostra vita?

È incredibile come Shonda Rhimes sia riuscita a raccontare l’intero vortice di sentimenti che ha sopraffatto Meredith: lo spiazzamento, la rabbia, il panico, la sensazione di sprofondare di nuovo in un dolore impossibile da spiegare e poi il senso di maturità e responsabilità, il bisogno di calma e autocontrollo che prende il sopravvento perché non può permettersi di perdere la testa, non con 3 figli.

Ed è bellissimo vedere come Karev si sia subito reso conto della stranezza di Meredith: questo era davvero il ruolo che un tempo aveva Cristina. Fino ad ora Alex aveva cercato di stare vicino a Meredith anche quando lei lo aveva allontanato: adesso che riesce anche a leggerle nella mente, possiamo dire che il passaggio di ruolo dalla sua “persona” alla sua “nuova persona” è definitivamente avvenuto. Nel conforto, nella complicità e anche nel consumo di Tequila in compagnia!

Ora bisognerà capire se la frattura tra Meredith e Amelia è impossibile da guarire o se, ancora una volta, il tempo aggiusterà tutto. Di certo questo porterà a un ulteriore avvicinamento tra Amelia e Owen che, a quanto pare, formeranno ufficialmente “il team dei NON PERFETTI”!

Amelia è sconvolta dopo aver scoperto che Penny ha ucciso DerekHD
Amelia Shepherd sconvolta alla cena organizzata da Meredith in cui si scopre che Penny ha ucciso Derek

Tutto il resto passa, giustamente, un po’ in secondo piano.

La cistite di una pazza Maggie Pierce che sembra più una teenager che una bambina prodigio, capo di cardiochirurgia: suvvia Maggie, “Girls just to wanna have fun!”. Con DeLuca qualcuna doveva pur divertirsi: non puoi lamentarti perché cotanta disgrazia è toccata a te!

La prontezza con cui April prende in mano la questione cena: che noia che bastino due direttive tra patate e cipolle per portare Jackson sulla strada dei ripensamenti.

Lo screzio tra la Wilson e la Edwards: quanto continuerà la gara a chi è più brava? Sembra più un asilo che un ospedale universitario.

Concludiamo alla Meredith:

“Ci vediamo lunedì. Non fare tardi.”

Vale per Penny, ma vale anche per tutte le #MalateDiGreys: appuntamento a lunedì alle 21 con la stagione 12 di Grey’s Anatomy, in prima assoluta su FoxLife.

 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.