Stai leggendo: Salsiccia sfumata al vino bianco e friarielli: un secondo made in Sud

Prossimo articolo: Come fare la limonata in casa: segreti e benefici del succo di limone

Letto: {{progress}}

Salsiccia sfumata al vino bianco e friarielli: un secondo made in Sud

Se sei amante della cucina tradizionale, la ricetta della salsiccia con friarielli napoletani è la pietanza che fa per te! È un secondo piatto di carne e verdura dal sapore deciso e inconfondibile, dato dal gusto unico della cima di rapa partenopea!

Piatto quadrato in ceramica con all'interno salsiccia, friarielli, aglio e peperoncino

1 condivisione 0 commenti

I friarielli sono una qualità di broccolo campana: l'aspetto è simile a quello delle cime di rapa ma con un gusto più amarognolo rispetto all'ortaggio più noto. Il nome di friariello non si sa se derivi dallo spagnolo friogrelos, che significa appunto broccoletti invernali, o dal partenopeo frijere (friggere). Il mistero sulla paternità del nome risulta irrisolto.

La ricetta che ti proponiamo, appartiene al vasto repertorio culinario campano: questa è la pietanza in cui il friariello raggiunge la massima vetta di gusto. Per poterla realizzare al meglio, non vi sono tanti accorgimenti da seguire: la verdura dovrà essere fresca e ben selezionata!

Informazioni

Ingredienti

  • Friarielli 700 gr
  • Salsiccia 8 pezzi
  • Aglio 2 spicchi
  • Peperoncino secco piccante 1
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Vino bianco 50 ml

Preparazione

  1. Con un coltello appuntito scegli accuratamente i friarielli, selezionando le foglie verdi e tenere insieme ai fiori non ancora schiusi. Mettili in un recipiente abbastanza capiente, ricopri con acqua fredda, aggiungi un cucchiaino di bicarbonato e lascia in ammollo per 5 minuti.

  2. Lava con abbondante acqua corrente e ripeti almeno 3 o 4 volte questo procedimento, al fine di eliminare completamente qualsiasi residuo terroso.

  3. Prendi una pentola molto capiente, metti a riscaldare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva a fiamma molto bassa. Appena l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura, fai rosolare l'aglio privato della pellicina esterna e il peperoncino secco. 

  4. Lascia insaporire a fiamma molto bassa gli ingredienti, appena l'aglio si sarà dorato e il peperoncino sarà diventato di colore scuro, tuffa i friarielli, sala e chiudi con un coperchio. Lascia cuocere per 30 minuti a fiamma moderata, controllando di tanto in tanto la cottura, gira con un cucchiaio di legno per far cuocere tutta la verdura.

  5. Per controllare che l'ortaggio abbia raggiunto la giusta cottura, sarà necessario vedere se la parte più dura delle foglie, quella finale si sia ammorbidita. Spegni il fuoco e con una forbice, sminuzza grossolanamente i friarielli.

  6. Prendi una padella antiaderente, aggiungi 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, lo spicchio d'aglio e lascia insaporire per qualche minuto a fiamma molto dolce. Aggiungi le salsicce, lasciale rosolare da ambo le parti lentamente e a fiamma molto bassa. Togli l'aglio per evitare che si bruci e rovini il sapore della carne. 

  7. Appena le salsicce avranno assunto un aspetto dorato e ben rosolato, aggiungi il vino bianco, chiudi con un coperchio e lascia cuocere a fiamma bassa fino a quando il vino non sarà evaporato.

  8. Trascorso il tempo necessario per la cottura delle salsicce, spegni e unisci la carne alla pentola con i friarielli, riscalda mescolando gli ingredienti. Disponi tutto in piatti piani e porta in tavola ben caldi!

Essendo molto simile alla cima di rapa, sia come consistenza che come sapore, puoi utilizzare i friarielli per realizzare primi piatti di alta cucina come gli gnocchi con vongole e cime di rapa o una polenta con salsicce, proposti e realizzati dallo chef Antonino Cannavacciuolo. Provare per credere!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.