Stai leggendo: Shonda Rhimes ammette di aver ucciso un attore perché non le piaceva

Prossimo articolo: Downton Abbey: la mostra itinerante arriva a New York!

Letto: {{progress}}

Shonda Rhimes ammette di aver ucciso un attore perché non le piaceva

Nel suo libro Year of Yes, Shonda Rhimes ha rivelato di avere ucciso un personaggio perché l’attore che lo interpretava non le andava a genio

0 condivisioni 0 commenti

[ATTENZIONE CONTIENE SPOILER DELLA STAGIONE 4]

Che peperino questa Shonda Rhimes! Eh si è proprio vero, non ce ne lascia vivo uno, a partire dal compianto e mai dimenticato Derek. È capitato 10, 100, 1000 volte che Shonda Rhimes, senza troppi se e troppi ma, uccidesse alcuni dei personaggi amati delle sue serie facendoci cadere in una crisi mistica per settimane.

È capitato in Grey’s Anatomy, Le regole del delitto perfetto e Private Practice ma 1uesta volta è il turno di Scandal.  La domanda che ci sorge spontanea è “ma chi è lo sventurato che l’autrice odia a tal punto da escluderlo dalla serie”?

Durante un’intervista le è stato espressamente chiesto: “Hai mai ucciso un personaggio perché non ti andava a genio l’attore?” e Shonda ha prontamente risposto: “Si, ma non intendo fare nomi”.

>>> Shondaland è la fabbrica di cioccolato

Beh forse forse molti di voi si sono già fatti un’idea e siamo sicuri che molti stanno pensando alla stessa persona. Per quelli tra di voi che ancora non hanno realizzato, tranquilli non vogliamo lasciarvi troppo sulle spine: l’indiziato è Columbus Short, il gladiatore in doppio petto Harrison Wright sparito tra un episodio e l’altro per mano di papà Pope.

I problemi con la legge e l’atteggiamento scorbutico dell’attore sono stati molto probabilmente la causa scatenante di tutto, questo è quanto ha scritto la creatrice nel suo ultimo libro Year of Yes.

Da questo articolo possiamo arrivare presto a una conclusione: attenzione a non far arrabbiare Shonda, potrebbe finire molto male!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.