Stai leggendo: Il nuovo dottore sexy di Grey’s Anatomy si racconta

Prossimo articolo: Empire 4x02: la recensione dell'episodio

Letto: {{progress}}

Il nuovo dottore sexy di Grey’s Anatomy si racconta

Giacomo Gianniotti racconta com’è entrato alla corte di Shonda Rhimes

0 condivisioni 0 commenti

Il suo arrivo al Grey Sloan Memorial Hospital era visto con sospetto: guardarlo con occhio interessato ci faceva sentire un po’ traditrici nei confronti di Derek perché le voci lo presentavano come il possibile nuovo dottor Stranamore.

Giacomo Gianniotti, di origine italiana (viene dalla Garbatella), è il nuovo sexy dottore entrato alla corte di Shonda Rhimes. Lo abbiamo conosciuto alla fine della scorsa stagione e in questa saprà prendersi i suoi spazi.

L’attore aveva visto solo la prima stagione di Grey’s Anatomy, ma quando è stato scelto per la parte del dottor De Luca le ha viste tutte come le vere #MalateDiGreys. E per questa ultima stagione, Gianniotti usa tre aggettivi ben precisi: “leggera, scherzosa, sexy”.

In un’intervista a Repubblica racconta così di come ha avuto la parte:

"Ho cominciato a lavorare in tante produzioni americane che venivano girate a Toronto. L'anno scorso ho fatto la serie Selfie e sono venuto a Los Angeles per tre mesi. E il mio manager americano mi ha suggerito di tornare per qualche mese di provini. Così io e due amici ci siamo messi in macchina e abbiamo guidato da Toronto a Los Angeles: siamo tutti musicisti, abbiamo portato le chitarre e ci siamo divertiti un sacco a scrivere canzoni per strada. In New Mexico ho ricevuto una telefonata del mio manager: "Ricordi quel provino per Grey's Anatomy di quattro mesi fa? Shonda Rhimes ti vuole vedere appena arrivi". L'ho incontrata e il giorno dopo avevo la parte".

L’attore parla molto bene l’italiano:

"Lo devo a mio padre Giorgio, la mia roccia. Quando mia madre mi ha riportato in Canada, lui ci ha seguito: era cresciuto senza padre e voleva essere presente per me. Ha iniziato a fare il cameriere e con quello che guadagnava mi mandava ogni estate da mia nonna a Roma per conservare lingua e valori. È stato così che mi ha notato un amico di mio zio, un casting director, e mi ha offerto una piccola parte ne La Bomba".

E se non ci credete alla sua ottima proprietà della lingua, guardate questo video.


Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.