Stai leggendo: Cannelloni ripieni con ricotta e spinaci: una ricetta vegetariana

Prossimo articolo: Focaccine farina integrale e ripieno di rape

Letto: {{progress}}

Cannelloni ripieni con ricotta e spinaci: una ricetta vegetariana

Se sei amante della pasta al forno, i cannelloni ripieni con spinaci e ricotta sono proprio la ricetta adatta a te! Scopri come realizzare questo primo piatto domenicale!

Tegame in terracotta in primo piano con cannelloni ripieni di ricotta e spinaci, su base di legno

1 condivisione 0 commenti

I cannelloni ripieni con ricotta e spinaci sono un primo piatto vegetariano, l'ideale per un pranzo domenicale con parenti o amici. È facile da preparare e non richiede particolari accorgimenti: gli spinaci dovranno essere freschi per ottenere un risultato genuino e gustoso. 

Gli spinaci sono una verdura molto utilizzata in cucina per il sapore unico e particolare che li caratterizza e per le numerose proprietà benefiche che possiedono, è molto utilizzato per farcire varie pietanze, come gli involtini di melanzane.

Informazioni

Ingredienti

Per i cannelloni ripieni

  • Sfoglia di pasta fresca per lasagne 4
  • Spinaci 600 gr
  • Ricotta di mucca 200gr
  • Burro 30 gr
  • Cipolla mezza
  • Grana padano grattugiato 5 cucchiai
  • Uova 1
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per la salsa

  • Burro 20 gr
  • Farina 00 100 gr
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Taglia ogni sfoglia di pasta in due, ricavando 8 quadrati. Prendi una pentola capiente, riempila di acqua, sala e porta ad ebollizione a fiamma vivace.

  2. Quando l'acqua avrà raggiunto la giusta temperatura: scotta per un minuto le sfoglie di pasta fresca e sistemale su di un panno di cotone per farle raffreddare.

  3. Sbuccia la cipolla, lavala e tritala finemente. Prendi gli spinaci, elimina con un coltello la parte inferiore, dividi le foglie e metti in ammollo per 5 minuti con un cucchiaino di bicarbonato, in un recipiente con molta acqua. Trascorso il tempo necessario, lava gli spinaci sotto acqua corrente e ripeti questa operazione per 2 o 3 volte.

  4. Prendi una pentola, riempi d'acqua, sala e porta ad ebollizione, raggiunta la temperatura, tuffa gli spinaci e lasciali sbollentare per 2 minuti. Scolali in un colino a maglia stretta e tritali finemente con delle forbici da cucina.

  5. In una padella antiaderente fai sciogliere il burro insieme alla cipolla, senza farla diventare dorata, per circa un minuto a fiamma molto bassa. Unisci gli spinaci e lascia insaporire tutti gli ingredienti per 2 minuti a fiamma moderata, gira spesso con un cucchiaio di legno. 

  6. Trascorso il tempo necessario per la cottura, spegni il fuoco e lascia riposare in una ciotola di vetro. Unisci la ricotta, l'uovo e 3 cucchiai di grana grattugiato, aggiusta di sale e amalgama tutti gli ingredienti, mescolando con una forchetta fino a quando non si sarà formato un composto omogeneo.

  7. Per preparare la salsa: prendi una pentola e fai fondere il burro a fiamma molto bassa, unisci la farina e lasciala tostare per 2 minuti, mescola con una frusta. 

  8. Unisci a filo il latte che, avrai riscaldato in un pentolino precedentemente, aggiungi un pizzico di noce moscata, sala, pepa e cuoci girando spesso, fino ad ottenere una salsa densa.

  9. Metti in una tasca da pasticciere il ripieno di ricotta e spinaci, distribuisci su una parte laterale dei quadrati di pasta, lasciando uno spazio libero di circa 1 centimetro per poter chiudere la sfoglia. Arrotola i quadrati.

  10. Prendi una teglia da forno, imburra la base, disponi i cannelloni uno accanto all'altro. Versa sopra la salsa bianca e cospargi con il grana grattugiato rimasto.

  11. Fai gratinare in forno a 220 gradi per 15 minuti. Servi ben caldi!

La ricetta che ti abbiamo proposto si abbina molto bene a vini bianchi come ad esempio la Falanghina, caratterizzata da un sapore morbido e leggermente fruttato che ben arrotonda il sapore ferroso degli spinaci. 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.