Stai leggendo: Tartare di manzo alle mele: Un ricordo d'estate dal sapore autunnale

Prossimo articolo: Souvlaki di pesce spada con insalata di uva

Letto: {{progress}}

Tartare di manzo alle mele: Un ricordo d'estate dal sapore autunnale

Un delizioso secondo perfetto per questa stagione di mezzo, che accompagna alla freschezza della carne una nota autunnale, data dalle mele.

Ricetta Ricetta per la tartare di manzo alle mele

70 condivisioni 0 commenti

L'estate in questi giorni ha deciso di rifare capolino durante le nostre giornate, rendendole piacevoli con la sua brezza calda e il sole a picco. Come fare quindi per provare la stessa sensazione di vacanza anche in città? La tartare è sicuramente uno dei piatti più in voga durante i mesi più caldi, quindi perché non riproporla in una versione rivisitata che strizza l'occhio già all'autunno?

La tartare (che si può fare sia di carne che di pesce) è nata in Oriente, ma solo grazie alla cucina francese ha trovato il vero successo, venendo così diffusa in tutto il mondo. 

In questa ricetta è stata utilizzata della trita scelta di manzo ma, se si ha dimestichezza con i coltelli e con il taglio della carne, si può anche acquistare un pezzo di manzo freschissimo e tagliarlo a coltello, proprio come richiederebbe una vera tartare.

Informazioni

Ingredienti

  • Trita di manzo 400 g
  • Mela Golden Mezza
  • Tabasco 1 cucchiaio
  • Senape 2 cucchiai
  • Olio extra vergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Tagliare metà mela a dadini privandola della buccia e del torsolo.

  2. Incorporare la mela a pezzetti alla carne trita.

  3. Amalgamare il composto aggiungendo prima la senape, poi il tabasco e infine l’olio. Aggiustare con sale e pepe a piacere.

  4. Formare con la carne una specie di hamburger alto circa 2 cm.

  5. Utilizzare un normale bicchiere da tavola (o, meglio ancora, un coppapasta) per dare alla carne una forma perfetta. Eliminare la carne in eccesso (che si utilizzerà per fare le altre porzioni).

  6. Spostare la tartare, con l’utilizzo di una paletta, sul piatto da portata e decorare a piacere (magari utilizzando dell’insalata fresca e qualche pezzo di pane carasau).

Questo piatto può essere considerato sia un secondo che un antipasto, ovviamente nel secondo caso però le porzioni dovranno essere ridotte della metà.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.