Stai leggendo: Cous cous di pesce alla trapanese: un piatto tradizionale che si sposa con la cultura orientale

Prossimo articolo: Caesar salad

Letto: {{progress}}

Cous cous di pesce alla trapanese: un piatto tradizionale che si sposa con la cultura orientale

Il cous cous di pesce alla trapanese è un primo piatto che unisce la tradizione culinaria sicula a quella orientale: il risultato di questo connubio è superlativo. Scopri come preparare questa pietanza che trasuda di passato esotico!

Piatto con cous cous,

32 condivisioni 0 commenti

La ricetta del cous cous di pesce alla trapanese è un classico della cucina siciliana, infatti a Trapani ci sono delle sagre dedicate a questa pietanza prelibata che unisce la tradizione di un posto di mare come la Sicilia al cous cous che è un alimento orientale. Questo connubio deriva infatti dalle numerose dominazioni cui è stata soggetta la Sicilia nei secoli.

Il cous cous alla trapanese è un primo piatto di pesce di elevata difficoltà non soltanto per il tempo di cottura che è abbastanza lungo ma soprattutto per la difficoltà nella pulitura dei vari pesci e molluschi utilizzati per fare la zuppa. 

Informazioni

Ingredienti

  • Cous Cous 280 gr
  • Gamberi 350 gr
  • Vongole 300 gr
  • Aglio 2 spicchi
  • Pepe q.b.
  • Paprika q.b.
  • Cernia 250 gr
  • Rana Pescatrice 250 gr
  • Scorfano 250 gr
  • Cozze 300 gr
  • Carota 1
  • Passata di pomodoro 6 cucchiai
  • Zafferano 2 cucchiaini
  • Calamari 300 gr
  • Vino bianco 2 bicchieri
  • Cipolla 2
  • Sale q.b.
  • Mandorle 3 cucchiai
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sedano 1 costa

Preparazione

  1. Pulisci le cozze togliendo con un coltello la parte stopposa di colore verde scuro che fuoriesce dal guscio e con una retina togli i residui calcarei. Lavale con acqua abbondante strofinandole delicatamente tra loro, ripeti questo procedimento 2 o 3 volte. Lava le vongole sotto l'acqua corrente.

  2. Prendi una padella abbastanza capiente e aggiungi 2 bicchieri d'acqua, unisci le cozze e le vongole, chiudi con un coperchio e lascia cuocere a fiamma vivace per 10 minuti aspettando che tutti i gusci si aprano, filtra l'acqua di cottura dei molluschi con un colino a maglia stretta e metti da parte.

  3. Prendi i gamberi, lavali, elimina con un coltello la testa e la coda, sgusciali, togli il filo nero che troverai sul dorso e riponili in una ciotola. Intanto prendi la cernia, gli scorfani e le rane pescatrici e puliscili togliendo ad ognuna la testa, la coda e le lische e tienile da parte perché ti serviranno successivamente per preparare la zuppa di pesce.

  4. Procedi con la pulitura dei calamari, togliendo le sacche interne, le lische, taglia i tentacoli, elimina gli occhi e infine togli la pellicina scura che li avvolge. Taglia i calamari ad anelli di grandezza media e i tentacoli in piccoli pezzi.

  5. Taglia finemente la costa di sedano, la cipolla e la carota, prendi una padella molto grande, aggiungi 4 cucchiai di olio e quando si sarà riscaldato unisci il trito facendolo insaporire per un paio di minuti. Versa 3 bicchieri d'acqua, 3 di vino bianco, e un paio di mestoli dell'acqua filtrata, la passata di pomodoro, sala e porta ad ebollizione insieme al pesce sfilettato, le teste e i molluschi puliti precedentemente. Fai cuocere il tutto con un coperchio a fiamma moderata per 30 minuti.  

  6. Passato il tempo di cottura necessario al pesce aggiungi 5 mestoli dell'acqua filtrata dei molluschi e aggiungi i gamberi insieme ai calamari con un pizzico di paprika e fai cuocere per 15 minuti. Spegni il fuoco ed aggiungi lo zafferano, le mandorle che avrai tritato grossolanamente e una manciata di prezzemolo triturato finemente.

  7. Prendi una ciotola di grandi dimensioni e riponi all'interno il cous cous, aggiungi 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e gira tutto con una forchetta dividendo così i granelli. Aggiungi 5 mestoli della zuppa di pesce prendendo solo il liquido e gira energicamente fino a quando non si sarà assorbito.

  8. Prendi i piatti fondi e metti alla base 2 mestoli abbondanti di cous cous e cospargi con un paio di cucchiai di zuppa di pesce. Guarnisci con delle foglie di basilico fresco e porta in tavola ancora fumante!

Per un'ottima realizzazione di questa pietanza è necessario che tutto il pesce sia rigorosamente fresco e pulito benissimo e, essendoci varie tipologie ittiche, ognuna con il proprio tempo di cottura, ti consiglio di seguire alla lettera le indicazioni della preparazione. Altro accorgimento da avere è quello di creare una zuppa di pesce molto brodosa perché il liquido ti servirà per la prima cottura del cous cous, quindi conserva l'acqua di cottura e se vuoi prepara del brodo vegetale che potrà esserti di aiuto.

Abbinerei a questa pietanza un Grillo bianco ghiacciato, caratterizzato da una nota secca e floreale che ben ne valorizza il sapore, così da rimanere anche nella scelta enologica in terra sicula.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.