Stai leggendo: Marmella di more: la dolcezza dei frutti di bosco in tavola

Prossimo articolo: Ricette Halloween: cupcake arancioni con decorazioni di zucca

Letto: {{progress}}

Marmella di more: la dolcezza dei frutti di bosco in tavola

L'estate sta finendo e già si pensa alle conserve per l'inverno, ecco come preparare la marmellata di more e gustarla a colazione con pane o fette biscottate.

Marmellata di more fatta in casa in vasetti di vetro

0 condivisioni 0 commenti

Settembre è alle porte e come ogni anno è tempo di more! Questo frutto di bosco, dal sapore dolce e dalla consistenza delicata, è un alimento molto ambito per via della sua breve presenza stagionale sulle nostre tavole. Allora perché non cogliere il momento e realizzare una marmellata di more e conservare il sapore anche per l'inverno?

È facile da realizzare e anche i più imbranati in cucina saranno capaci di preparare una conserva degna di quelle della nonna!

Informazioni

Ingredienti

  • More 1 kg
  • Zucchero semolato 350 gr
  • Limoni 1
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. Pulisci con cura le more e riponile in uno scolapasta. Sciacquale ben bene sotto l'acqua corrente avendo cura di non rovinarle: la mora è un frutto molto delicato. Aiutati anche con i polpastrelli per girarle ed ottenere un migliore risultato.

  2. Prendi una pentola molto capiente e riponila sul fornello a fuoco lento. Metti le more, aggiungi lo zucchero e mescola pian piano sino a quando lo zucchero non si sarà ben attaccato alle pareti della frutta.

  3. Aggiungi il succo di un limone e, se necessario, anche mezzo bicchiere di acqua. Continua a mescolare sino a quando non giunge ad ebollizione.

  4. Quando intravedi le prime bollicine, puoi scegliere di passare il tutto con il frullatore ad immersione per ottenere una marmellata dalla consistenza più vellutata.

  5. Una volta giunta ad ebollizione, mescola bene per circa 50 minuti avendo cura di non fare attaccare il composto alle pareti della pentola. Passato il tempo necessario per far addensare la marmellata, prova con un cucchiaino la consistenza: se è ancora liquida, continua a far bollire la frutta e a mescolare sino a quando non sarà della densità desiderata.

  6. Quando la marmellata è pronta, versala ancora bollente nei vasetti di vetro. Chiudili con il tappo e capovolgili a testa in giù sino a quando non si saranno raffreddati: servirà a mettere la marmellata sottovuoto. Aspetta 24 ore prima di cominciare a consumarla.

Alcuni consigli: puoi aumentare anche la quantità di zucchero se desideri una confettura più dolce, ma il suggerimento è quello di non superare mai i 500 gr per chilo di frutta. Se vuoi accelerare il processo di cottura ed ebollizione, puoi utilizzare della pectina in polvere che fungerà anche da conservante.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.