Stai leggendo: Derek Shepherd sarà anche morto, ma Patrick Dempsey sta benissimo

Prossimo articolo: Grey's Anatomy: Kelly McCreary, Sarah Drew e Jesse Williams si stanno solo divertendo a stuzzicare i fan?

Letto: {{progress}}

Derek Shepherd sarà anche morto, ma Patrick Dempsey sta benissimo

Due progetti a cui sta lavorando Patrick Dempsey dopo aver lasciato Grey’s Anatomy

0 condivisioni 0 commenti

I maligni dicevano che, dopo aver lasciato il camice di Derek Shepherd in Grey’s Anatomy, professionalmente parlando Patrick Dempsey non si sarebbe mai più ripreso. Certo non sarà facile ritrovare un ruolo che gli dia quella celebrità, ma forse non gli interessa nemmeno. E da come si sta muovendo, pare proprio che il Grey Sloan Memorial Hospital di Seattle non gli manchi affatto. Alla faccia di Shonda Rhimes che lo ha voluto morto!

>>> Dovresti leggere anche: Perché Derek è morto? Per la prima volta parla Shonda Rhimes

In questo momento il nostro Dempsey [che ricordiamo è uno dei 15 attori del piccolo schermo più pagati di Hollywood] è impegnato in moltissimi progetti, tra cui due particolarmente interessanti in cui è riuscito a unire le sue due grandi passioni: la recitazione e le corse automobilistiche.

Sta infatti lavorando a The Green Hell, un documentario sulla storia del Nürburg Ring Race Track, un complesso di circuiti per gare automobilistiche e motociclistiche intorno al castello di Nürburg. Il soprannome “l’inferno verde” è dovuto al fatto che sia considerata la più pericolosa e difficile pista del mondo sia per le sue estenuanti difficoltà tecniche sia per la sua lunghezza che si sviluppa fra i folti boschi dell’Eifel. Ecco il trailer.

[Continua a leggere dopo il video]

Un altro progetto di Dempsey è una serie tv basata sugli eventi del campionato mondiale di Formula 1 del 1961 caratterizzato dalla grande battaglia tra Phil Hill e Wolfgang Berghe von Trips. Entrambi correvano per la Ferrari. Nel primo giro della penultima gara Von Trips si toccò con Jim Clark, uscì di pista e volò contro le reti di protezione: persero la vita lui e 15 spettatori. Hill vinse la gara e matematicamente il campionato. Si tratta del più grave incidente nella storia del Campionato mondiale di Formula 1.

Dempsey ha dichiarato:

“Questa serie tv sarà basata sul libro “The Limit” e vuole raccontare la storia di questi due uomini, ma abbiamo ancora molta strada da fare prima di iniziare le riprese. La protagonista femminile è basata su una persona realmente esistita: Denise McCluggage, una bravissima reporter e un’eccellente pilota. La serie mostrerà anche il suo rapporto con gli altri piloti”.

 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.