Stai leggendo: Come preparare la marmellata fatta in casa con frutta di stagione

Prossimo articolo: Le ricette di Natale: Pandolce Genovese integrale

Letto: {{progress}}

Come preparare la marmellata fatta in casa con frutta di stagione

Approfitta della frutta fresca per confezionare una marmellata naturale senza addensanti in gel e divertiti a decorare i vasetti in vetro per la conservazione.

Marmellata fatta in casa con frutta

0 condivisioni 0 commenti

Per preparare la marmellata fatta in casa bisogna armarsi di un bel po’ di pazienza e di tempo e di una serie di accessori, tra cui cucchiai di legno, barattoli in vetro con chiusura ermetica e capienti pentole, preferibilmente in rame.

Il risultato, inoltre, sarà migliore se si sceglie la frutta di stagione. In estate, si possono utilizzare ciliegie, albicocche, prugne e pesche; in autunno, invece, mele, pere e agrumi.

Il quantitativo di zucchero da aggiungere dipende dalla frutta scelta. I fichi, per esempio, sono molto dolci e permettono di ridurre la quantità di dolcificante. Si può anche decidere di preparare una marmellata senza zucchero. In questo caso, però, i tempi di conservazione si riducono.

Per raggiungere la giusta consistenza, molti utilizzano degli addensanti industriali che contengono pectina. Si tratta di cubetti/fogli di gelatina ottenuti solitamente dalla polpa di mele e arance. In realtà, gli addensanti sono superflui e si possono sostituire aggiungendo frutta e zucchero oppure un limone o una mela con la buccia.

Scopri come preparare la marmellata fatta in casa per la tua colazione o per le tue crostate.

Informazioni

Ingredienti

  • Prugne 1 kg
  • Fruttosio 500 gr
  • Limone 1/2

Preparazione

  1. Lava le prugne, privale del nocciolo e tagliale a pezzi. Cuoci le prugne in una pentola capiente insieme al fruttosio e al succo di limone. Mescola le prugne con un cucchiaio in legno e schiuma spesso.

  2. Porta ad ebollizione le prugne, abbassa la fiamma e lascia cuocere per mezz’ora. Verifica la consistenza della marmellata, facendo la prova del piattino. Prendi un piattino da caffè in ceramica e mettilo in frigo per qualche minuto. Una volta freddo, poni al centro un cucchiaino di marmellata calda e inclinalo in verticale. Se la marmellata scivola molto lentamente, vuol dire che è pronta.

  3. Sanifica i vasetti in vetro per la conservazione tramite bollitura oppure tramite lavaggio in lavastoviglie. Tienili in caldo fino a quando non devi riempirli con la marmellata bollente. In questo modo eviti la rottura accidentale del vetro.

  4. Riempi i vasetti con la marmellata appena ottenuta. Metti a bollire i vasetti a testa in giù per circa 20 minuti in una pentola piena d’acqua. La marmellata diventa ancora più buona se la lasci riposare almeno 7 giorni prima di consumarla. Con un chilo di prugne riesci a riempire circa 5 vasetti di marmellata.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.