Stai leggendo: Tutti i trucchi per preparare patatine fritte gustose e croccanti

Prossimo articolo: Caesar salad

Letto: {{progress}}

Tutti i trucchi per preparare patatine fritte gustose e croccanti

Scopri tutti gli accorgimenti per ottenere patatine fritte croccanti e saporite: dalla frittura alla salatura fino alla scelta della varietà con meno amido.

La ricetta delle patatine fritte

12 condivisioni 0 commenti

Per risultare davvero buone, le patatine fritte devono avere il giusto livello di croccantezza e la corretta salatura.

Sia la Francia che il Belgio si contendono l’invenzione di questo semplicissimo piatto. Le patate belga, per esempio, sono doppiamente croccanti perché vengono fritte due volte. La prima frittura avviene ad una temperatura più contenuta di circa 150 gradi e permette di fare evaporare l’acqua; mentre la seconda prevede una temperatura dell'olio di circa 180 gradi e le rende croccantissime.

Per servire patate perfette ci sono una serie di accorgimenti da adottare: usare una padella dai bordi alti; non coprirle mai onde evitare che perdano di consistenza e verificare la temperatura dell’olio. Quest'ultima si può misurare immergendo nella padella un termometro alimentare oppure uno stuzzicadenti.

Quando l'olio è pronto produce le classiche bolle intorno allo stuzzicadenti. Persino la varietà di patate prescelta fa la differenza: quelle a pasta gialla, per esempio, sono meno acquose e più compatte.

Scopri come preparare delle patatine fritte da leccarsi i baffi:

Informazioni

Ingredienti

  • Patate 800 gr
  • Olio evo 1 l
  • Sale grosso Q.b.

Preparazione

  1. Sbuccia le patate e lasciale in ammollo in acqua fredda per circa due ore in modo che rilascino tutto l’amido. Una quantità eccessiva di amido impedisce alle patate di diventare croccanti in frittura. Asciugale con un canovaccio e tagliale a bastoncino con un coltello.

  2. Scalda l’olio in padella e portalo ad una temperatura di circa 180 gradi. Versa le patate poche alla volta in modo che si cuociano meglio. Quando hanno raggiunto una colorazione dorata, estraile con una schiumarola per fare sgocciolare l'olio e adagiale su un piatto coperto da carta assorbente.

  3. Terminata la cottura, salale con una spolverata di sale grosso. La salatura deve avvenire al momento di servirle e mai prima, altrimenti le patate tendono a diventare morbide.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.