Stai leggendo: Risotto gamberi e zucchine: la ricetta di Antonino Cannavacciuolo

Prossimo articolo: Zuppa forte con gamberi

Letto: {{progress}}

Risotto gamberi e zucchine: la ricetta di Antonino Cannavacciuolo

Un classico come il risotto gamberi e zucchine rivisitato dallo chef di Villa Crespi. Scopri la fusione perfetta tra la tartare di gamberi e la crema di zucchine.

186 condivisioni 0 commenti

Chef Antonino Cannavacciuolo durante un episodio di "Cucine da Incubo" ha rivisitato un grande classico della cucina italiana: il risotto gamberi e zucchine.
Lo ha fatto unendo un primo di pesce caldo, delicato ed avvolgente con una tartare di gamberi fresca, decisa e dalla diversa consistenza.

La crema di zucchine dona poi, un tocco vellutato e un colore unico ad un piatto che delizierà il palato di tutti. Scopri la ricetta completa e invita a cena i tuoi amici, rimarranno stupiti!

Informazioni

Ingredienti

Per il brodo di gamberi

  • Gamberi 6 teste
  • Cipolla 1
  • Sedano 1

Per la tartare

  • Gamberi 6
  • Sale q.b.

Per il risotto

  • Riso Per 4 persone
  • olio q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Crema di zucchine q.b.

Preparazione

  1. Prepara il brodo di pesce con le teste dei 6 gamberi, una cipolla, un sedano, un pizzico di sale. Nel frattempo crea la tartare di gamberi e riponila in frigo a riposare.

  2. In una casseruola calda metti il riso a tostare, senza olio, aggiungi un po' alla volta il brodo di gamberi, fino a cottura ultimata.

  3. Aggiungi al riso la crema di zucchine che hai precedentemente preparato (qui preparazione e ingredienti) e un po' di parmigiano. Per mantecare aggiungi anche a filo l'olio e mescola delicatamente.

  4. Componi il tuo primo di pesce con un mestolo di riso, la tartare di gamberi, un filo di crema di zucchine e di olio per finire.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.