Stai leggendo: Trenette al pesto genovese con vongole sfumate al vermentino ligure

Prossimo articolo: Zuppa forte con gamberi

Letto: {{progress}}

Trenette al pesto genovese con vongole sfumate al vermentino ligure

Vuoi preparare un primo piatto a base di frutti di mare, sfizioso e molto appetitoso? Ecco la ricetta delle trenette al pesto genovese con vongole sfumate al Vermentino ligure. Segui le istruzioni e potrai realizzarlo facilmente!

Trenette al pesto e vongole al vermentino

82 condivisioni 0 commenti

Il pesto genovese è un condimento che si presta ad essere abbinato a svariati ingredienti per la realizzazione di piatti molto appetitosi: in questa ricetta viene utilizzato per condire le classiche trenette ed accostato alle vongole.

I due ingredienti principali conservano i loro sapori unici e caratteristici in quanto vengono cucinati separatamente e poi uniti solo durante la composizione del piatto. Il pesto viene amalgamato alla pasta con l'aggiunta di pecorino che accentuerà la sapidità del condimento genovese.

I frutti di mare si fanno aprire in padella senza condimento alcuno e vengono sfumati con vino Vermentino: in questo modo manterranno il loro classico sapore di mare e il loro fondo di cottura si arricchirà di un bouquet floreale e aromatico molto particolare.

Una volta composto il piatto, questo delizioso fondo di cottura viene versato sopra le trenette al pesto genovese con vongole sfumate al Vermentino ligure, rendendo la preparazione profumata ed accentuandone il gusto.

Informazioni

Ingredienti

  • Trenette 150 gr.
  • Pesto genovese 50 gr.
  • Pecorino grattugiato 1 cucchiaio
  • Vermentino ligure 1 bicchiere
  • Vongole con il guscio 500 gr.
  • Sale grosso q.b.
  • Basilico fresco q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

  1. Per prima cosa devi procedere ad una pulizia accurata delle vongole. Risciacquale abbondantemente sotto acqua fredda corrente. Quindi metti 2 cucchiai di sale grosso in una terrina ampia, versaci acqua fredda e poi immergi le vongole lasciandole a mollo per 1 ora.

  2. Trascorso il tempo, butta via l'acqua e sciacquale bene. Quindi mettile in una padella antiaderente, accendi il fuoco e, a fiamma viva, fai aprire le vongole. Bagnale con il Vermentino, dai una mescolata e poi spegni il fuoco.
    Togli le vongole sgocciolandole bene e tienile al caldo, lasciando nella padella il fondo di cottura.

  3. Contemporaneamente fai lessare le trenette in acqua bollente poco salata.

  4. Metti il pesto genovese in una zuppiera insieme al pecorino grattugiato e a un filo di olio extravergine di oliva. Aggiungi un mestolino di acqua di cottura della pasta e fai miscelare bene gli ingredienti.

  5. Scola le trenette e, senza sgocciolarle troppo, mettile nella zuppiera con il pesto. Mescola bene facendo mantecare, in modo che la pasta si amalgami bene al condimento.

  6. Nel frattempo fai restringere a fiamma vivace il fondo di cottura delle vongole con il Vermentino ligure.

  7. Distribuisci in piatti singoli da portata la pasta e le vongole, bagna con il fondo di cottura dei frutti di mare, guarnisci con foglie di basilico fresco e servi subito in tavola.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.