Stai leggendo: Scandal: Portia De Rossi tra successo e periodi bui

Prossimo articolo: Elisabeth Moss difende la sua Scientology

Letto: {{progress}}

Scandal: Portia De Rossi tra successo e periodi bui

L’attrice che interpreta Elisabeth North è una guerriera dentro e fuori dal set

0 condivisioni 0 commenti

A quanto pare non ne avremo mai abbastanza di Elisabeth North, il personaggio di Scandal interpretato da Portia De Rossi facile da odiare ma allo stesso tempo interessante da seguire!

L’attrice ha infatti ottenuto la promozione a series regular per la prossima stagione, ottenendo così la conferma che il suo sogno di lavorare per Shonda Rhimes è ad oggi una solida realtà.

Piena di vitalità e di talento e felicemente sposata con Ellen DeGeners, Portia è un esempio di come la vita possa sorriderti anche dopo un periodo difficile. L’attrice si è aperta recentemente sul suo passato da giovane modella in una docuserie statunitense, nella quale racconta i dolori e le pressioni che le furono fatte per raggiungere la perfezione fisica.

Le insistenze del suo ex staff la portarono a soffrire di disturbi alimentari, come ricorda la bellissima attrice: “I miei agenti mi dissero di mettermi a dieta, e così non ho mangiato per dieci giorni prima di sfilare. Ero su questa passerella… ed ero solo una ragazzina, che si metteva in posa e cercava di essere sexy camminando avanti e indietro. Tutte le altre modelle mi prendevano in giro per le mie sopracciglia cespugliose”. Ricorda Portia, continuando: “Dopo la sfilata, sono salita in macchina, ho aperto una confezione dei miei dolci preferiti e li ho mangiati tutti. E poi ho pensato ‘cos’ho fatto? Ho perso due settimane di dieta’. E ho vomitato”.

Solo con gli anni la De Rossi è riuscita a guarire, e vuole oggi essere un esempio per tutte quelle ragazze in difficoltà che combattono con questo genere di disturbo. “Cancelli le emozioni con il cibo, cancelli il cibo con il vomito, ma resta sempre la vergogna.” Conclude l’interprete della North.

Una donna da cui prendere esempio, e alla quale ispirarsi per capire che la felicità, per quanto sembri impossibile, può sempre essere riconquistata.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.