Stai leggendo: Grey’s Anatomy 11: il commento all’episodio 20

Prossimo articolo: Patrick Dempsey: le prime immagini dal set della serie TV La verità sul caso Harry Quebert

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 11: il commento all’episodio 20

Quale sarà la tua reazione alla cosa peggiore che può capitare?

0 condivisioni 0 commenti

Un incidente aereo. Ancora. La storia si ripete. E così come allora Meredith era in ansia perché non trovava suo marito, oggi Meredith vive ancora quell’ansia, quell’angoscia, quella disperazione. Tenute a bada solo da una promessa fatta alla Bailey: il panico potrà cominciare alle 5.  Non prima.

Mettetevi nei panni di Meredith per un momento. Voi cosa stareste pensando?

Stareste pensando a quella donna che ha risposto al telefono di vostro marito o stareste pensando al peggio?

Se voi foste passati attraverso un incidente aereo, una sparatoria, un annegamento, un parto durante un blackout, e nel bel mezzo di un’altra tragedia vostro marito non si facesse sentire, da ore, voi cosa pensereste?

Riuscireste a non perdere completamente la testa fino alle 5?

Qui l’animo delle #MalateDiGreys si divide. C’è un cuore che pulsa e una mente che ragiona.

Il cuore pensa che questi due meritino della serenità. Ne hanno già vissute troppe: ora è il momento di essere felici. È il momento di svegliarsi che è ancora buio e continuare a chiacchierare fino all’alba. E le chiacchiere si trasformano in fare l’amore perché non c’è più tempo da perdere: una vita non basta per vivere appieno tutto il loro amore e hanno già sprecato troppi momenti a discutere e ad allontanarsi, quindi ora ogni singolo respiro va vissuto con ardore, passione, perché sia un nuovo inizio.

Voi ve lo immaginate un uomo che al mattino, mentre siete spettinate e struccate, vi guarda con gli occhi dell’amore e vi dice:

Tu sei stata ossigeno puro. Stavo per annegare e tu mi hai salvato. Per me è ancora così. Quando ti vedo e penso a quello che abbiamo, la famiglia, è questo che provo. Sei tu. Sei sempre stata tu. E voglio di più di questo. Di noi. Voglio un altro figlio. Facciamone un altro.”

Se al mondo c’è un uomo capace di dire queste parole, non deve accadergli niente altro di brutto. Shonda, gli hai sparato, gli hai maciullato la mano con cui opera, gli hai fatto patire tutti i dolori del mondo, ora basta. Dai a lui, a Meredith, A NOI, un po’ di serenità. Facci vivere la favola di cui abbiamo bisogno per dare speranza alle nostre banali vite in cui non ci sono incidenti aerei o chiamate del Presidente degli Stati Uniti.

Abbiamo pensato a questo, 10, 100, 1000 volte fino a quando non sono state le 5. Ognuna di noi sul suo divano ha aspettato le 5 senza dare di matto, perché lo avevamo promesso tutte alla Bailey. Poi quando le 5 sono arrivate e abbiamo visto i lampeggianti nel nostro cortile, ha cominciato a parlare la nostra mente, quella che sa che Grey’s Anatomy è fatto di tragedia e disperazione. E lì abbiamo avuto la certezza che la cosa peggiore che poteva capitare non era ancora capitata.

L’incidente aereo, la sparatoria, l’annegamento, il parto durante il blackout… forse niente di tutto questo era il peggio che ci poteva capitare.

#MalateDiGreys, voi come reagirete al peggio? Preparatevi perché l’8 giugno Meredith e noi sapremo cosa è accaduto a Derek Shepherd.

 

ATTENZIONE!

L’1 giugno, in occasione del ponte per la festa del 2 giugno, FoxLife trasmetterà un mix di episodi pieni di #emozione per irpercorrere la storia di Meredith e Derek.

- Ore 21 – Il potere del dolore – stagione 2, episodio 5: ve lo ricordate il “prendi me, scegli me, ama me”?

- Ore 21.55 – Lettere d’amore in ascensore – stagione 5, episodio 19: la memorabile proposta di matrimonio di Derek in ascensore.

- Ore 22.45 – Vivere o morire – stagione 6, episodio 24: quando Clark spara a Derek.

- Ore 23.40 – All’improvviso – stagione 8, episodio 10: quando Zola viene ufficialmente affidata a Meredith e Derek. E la loro stupenda famiglia comincia a prendere forma.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.