Stai leggendo: Grey’s Anatomy 11: il commento all’episodio 16

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 11: il commento all’episodio 16

Cosa c’è dietro al ritorno a casa di Derek?

0 condivisioni 0 commenti

#MalateDiGreys, ci siamo. Questa è la puntata in cui dovete decidere se lasciar spazio all’amore, all’onestà, alla fiducia oppure al dubbio, al sospetto, alla rabbia.

E se credete che sitiamo parlando solo di Derek, vi sbagliate di grosso.

Come sempre, quando Shonda ci mette davanti ad un bivio, parla a noi stesse, ci fa immedesimare e ci spinge a prendere una posizione.

Meredith, con in mano quel telefono, che chiede insistentemente “chi parla?” è ognuna di noi.

Meredith che fa mille supposizioni insieme ai colleghi-amici su chi poteva essere quella voce è ognuna di noi.

Meredith che vorrebbe pensare alle zebre anche se sa di dover pensare ai cavalli è ognuna di noi.

Quando senti il rumore di zoccoli pensa a un cavallo, non a una zebra. La risposta ovvia è la più giusta. Se sento il rumore di zoccoli, io penso sempre ai cavalli.” Ma questa volta i cavalli sono il tradimento. T R A D I M E N T O. Comincia il dubbio, iniziano i sospetti e prende vita la rabbia.

Chi ha risposto a quel telefono? Sarà stata un’infermiera? Sarà stata un’assistente? Sarà stato il custode? Sarà stato un paramedico. Può essere stato chiunque, no? O forse è stata la donna con cui lui va a letto. La donna con cui ha cominciato una storia clandestina. La donna che è diventata la sua nuova ventata di ossigeno puro.

Derek sarebbe capace di questo? Meredith dice che lui l’ha già fatto: il suo matrimonio era in crisi, lui è arrivato a Seattle e ha conosciuto “una donna in un bar”. Ma non è la stessa cosa. Addison era sua moglie. Meredith è la donna della sua vita. Meredith e Derek sono, come dice Callie, la prova vivente che l’amore esiste, che funziona, che c’è speranza”.

Quindi sì, forse una speranza c’è. Forse dobbiamo smettere di pensare male se chiamiamo i nostri fidanzati e risponde un’altra donna. Magari è davvero solo un’infermiera, un’assistente, un custode, un paramedico… Ma allora, perché Derek è tornato a casa con il primo volo?

Noi vogliamo farlo il tifo per Meredith e Derek, lo vogliamo fare davvero, perché nel vero amore noi ci crediamo e loro sono il miglior simbolo a cui far riferimento. Ma se Derek torna a casa, con quella faccia colpevole, qualcosa ha combinato. Lui, il nostro fidanzato, nostro marito. Lui. Loro. Cosa avete fatto? Chi è quella donna?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.