Stai leggendo: EMPIRE, tutta un’altra musica

Letto: {{progress}}

EMPIRE, tutta un’altra musica

La nuova serie evento, a marzo in prima visione assoluta su FOX.

0 condivisioni 0 commenti

Prendete un cast stellare e due pluripremiati produttori esecutivi (Lee Daniels e Danny Strong), aggiungeteci una guerra fratricida per il “trono” e mixate il tutto con musiche originali hip-hop scritte e prodotte da Timbaland in persona.

Il risultato? Empire, il nuovo drama targato FOX a marzo in prima visione assoluta.

Al centro della serie Lucious Lyon (Terrence Howard, candidato al premio Oscar per il miglior attore nel 2006), ex delinquente di strada che nel corso della sua vita è riuscito a portare al successo la Empire Entertainment, un colosso della musica hip-hop che fattura miliardi di dollari.

Quando però gli viene diagnosticata una malattia degenerativa, il patriarca della famiglia Lyon è costretto a scegliere quale dei tre figli erediterà il suo impero: Andre, il primogenito, businessman con un incredibile fiuto per gli affari ma nessun talento musicale; Jamal, il secondogenito, brillante e sensibile musicista osteggiato dal padre per via della sua omosessualità; Hakeem, il preferito e il più piccolo dei tre, un playboy che ama stare sotto i riflettori e pensa solo ed esclusivamente alla fama.

Una lotta per la successione senza esclusione di colpi che si complica ulteriormente con la comparsa di Cookie (Taraji P. Henson, candidata all'Oscar come miglior attrice non protagonista nel 2008), ex moglie di Lucious e madre dei suoi figli. Uscita dal carcere dopo una condanna di sette anni, Cookie è tornata per reclamare ciò che pensa spettarle di diritto.

Un family drama emozionante e sexy in cui amore, guerra, famiglia, sacrificio, denaro e musica si mescolano per creare un cocktail unico, tutto glamour e lusso, che negli States ha conquistato fin dal primo episodio pubblico e critica.

E se tutto questo non è bastato a convincervi, lasciamo che a farlo sia il vero motore della serie: l’hip-hop.  Ci vediamo a marzo, nigga.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.