Stai leggendo: Gli occhi a mandorla più amati di FoxLife

Prossimo articolo: Outlander 3: recensione del quarto episodio

Letto: {{progress}}

Gli occhi a mandorla più amati di FoxLife

Sandra Oh e la multietnicità nelle serie tv

0 condivisioni 0 commenti

Le origini coreane dei suoi genitori e quindi i suoi tratti somatici l’hanno fatta distinguere fin dalle prime puntate di Grey’s Anatomy. Poi sono state le brillanti caratteristiche del suo personaggio, sapientemente create da un mostro sacro come Shonda Rhimes, a renderla amatissima.

Sandra Oh, con il suo personaggio Cristina Yang, è un pilastro fondamentale dell’ex Seattle Grace Hospital ma quando le si chiede se la sua partenza farà crollare la serie lei risponde molto decisa:

“No, in molti se ne sono già andati: Grey’s Anatomy sopravviverà a prescindere”.

Cristina mancherà a tutte le #MalateDiGreys, tanto quanto a lei mancheranno il set e i colleghi:

Il set lo conosco meglio di casa mia, per non dire tutto il cast: passo più tempo con loro che con la mia famiglia”.

A questo punto, la grande sfida della Oh sarà quella di affrontare le sue paure, tra qui quella di non lavorare più. In realtà, visto cos’è riuscita a fare agli inizi della sua carriera, c’è da credere che non avrà certo problemi a trovare nuove parti. Fu lei, infatti, uno degli attori che portò Grey’s Anatomy ad aprire, con fatica, la strada alla multi-etnicità del cast nelle serie tv:

“Tutti sappiamo com’erano i provini di 10 anni fa e quanto fosse difficile per certe persone ottenere dei ruoli, ma non in questa serie. Siamo orgogliosi di farne parte: è stato un passo avanti verso una vera uguaglianza”.

L’ultima puntata di #GreysAnatomyIT che ci costringerà a dire #ByebyeCristina sarà in prima assoluta su FoxLife lunedì 7 luglio alle 21.

Sabato 5 luglio alle 21, invece, ci sarà l’ultimo speciale dedicato all’amicizia tra Cristina e Meredith.

 

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.