Stai leggendo: Il linguaggio dello chef

Letto: {{progress}}

Il linguaggio dello chef

Una pacca vale più di mille parole

0 condivisioni 0 commenti

Senza dubbio Antonino Cannavacciuolo è un uomo di poche parole e quando si tratta dei ristoratori delle Cucine da Incubo non va tanto per il sottile. Se c’è una cattiva abitudine da eliminare, un pessimo piatto da giudicare o degli ingredienti di scarsa qualità, lo chef, è proprio il caso di dirlo, parla come mangia. Ma da uomo del sud, quando ce n’è bisogno, riesce a trasmettere anche grande calore e partecipazione. Le sue storiche pacche dicono molto più di qualsiasi incoraggiamento verbale e chi ha imparato a conoscerlo sa che il suo grado di approvazione passa per il numero di pacche che dà.

Lo dice anche la psicologia: un semplice contatto fisico ha molto più valore anche di un discorso ben fatto. Di sicuro Antonino, con tutte le pacche che ha dato, ha creato un vero e proprio vocabolario. Se volete vedere tutto “l’alfabeto” l’abbiamo raccolte tutte.

Non perdetevi Cucine da Incubo II, ogni mercoledì alle 21.00 su FoxLife.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.