Stai leggendo: Milan, uomo in kilt

Letto: {{progress}}

Milan, uomo in kilt

Eccentrico e sopra le righe, Milan sceglie sempre un look fuori dal comune.

0 condivisioni 0 commenti

Nella moda, bisogna avere il coraggio di osare. Ma chi ha la forza di farlo, deve avere anche la forza di reggere a testa alta le battute di chi, spesso per invidia, critica per il solo gusto di criticare.

Milan questa forza ce l’ha indubbiamente.

Mostra con orgoglio il suo stile eccentrico e sempre un po’ sopra le righe con una nonchalance e un’eleganza che gli fanno onore.

Nel daily di oggi si presenterà in kilt. Scelta azzardata, subito derisa da Rocco, ma fatta con cognizione di causa.

“Il kilt è cultura. Non c’ho niente da spiegare.”

Ha ragione. Il kilt è una tradizione antica nata per un’esigenza quotidiana molto precisa. Pare che questo indumento sia nato tra il 1727 e il 1734 per rendere l’abbigliamento dei taglialegna più comodo. Le persone più povere usavano un plaid stretto in vita da una cintura. Tale Thomas Rawlinson inventò l’attuale gonnellino staccandolo dal plaid per renderlo più comodo.

Ora, ok che Milan non stia tagliando legna in mezzo alla brughiera, ma tanto di cappello per chi si sente a proprio agio con un capo così poco comune, specie in Italia.

E Elena, dimostrerà di apprezzare! Guardate il daily alle 19.20 per vedere il look di Milan.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.