Stai leggendo: Grey’s Anatomy – Piccoli chirurghi crescono

Prossimo articolo: Outlander 3: recensione di Calma piatta, il nono episodio

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy – Piccoli chirurghi crescono

Su FoxLife arrivano i nuovi episodi di Grey’s Anatomy. Con tante novità per i nostri ex specializzandi, ora finalmente pronti ad “addestrare” nuovi talenti… E ad affrontare le nuove sfide delle loro vite

0 condivisioni 0 commenti


La terza stagione ci aveva lasciati con tanti interrogativi, perché la situazione si era fatta – per così dire – “scottante”. Vediamo di ripassarla un attimo insieme, tanto per capire cosa ci aspetta. Cristina è stata praticamente piantata sull’altare da Burke. Meredith ha detto a Derek, per l’ennesima volta, «è finita». George ha deciso di lasciare il Seattle Grace, perché Izzie gli ha rivelato i suoi sentimenti. In ospedale sono arrivati i nuovi tirocinanti, fra cui c’è anche una certa Lexie Grey. E la Bailey si è vista soffiare la promozione da Callie.

Più o meno, eravamo rimasti qui. E quindi non possiamo che aspettarci un’infinità di nuovi avvenimenti, fin dal primissimo episodio della quarta stagione di Grey’s Anatomy, in prima tv assoluta per l’Italia su FoxLife da lunedì 10 dicembre alle 21.00. Una delle ragioni per cui dobbiamo aspettarci tante novità, è che ora i nostri “piccoli chirurghi”… crescono. Dopo tre anni di tirocinio, tocca a loro (ma non a tutti loro…) fare le veci di Miranda Bailey, tiranneggiando i nuovi specializzandi. Fra cui compare, appunto, una ragazza che di cognome fa Grey: la sorellastra di Meredith (in lizza per il premio di “famiglia-più-incasinata-della-storia-del-medical-drama”).

Chyler Leigh (The Practice – Professione avvocati) entra quindi nel cast di questo quarto ciclo della serie, per dare vita ad un personaggio, quello di Lexie, destinato a portare ulteriore scompiglio nel già fragile equilibrio della vita privata di Meredith. Del resto, però, la serie si chiama “Grey’s Anatomy”. E in quanto “Grey”, Lexie ha tutto il diritto di ritagliarsi un ruolo di primo piano, almeno in questa stagione. Non vi pare?

Per il resto, le cose procedono come sempre: il ritmo della serie alterna dramma, ironia, azione, commedia… I personaggi sono destinati ad evolversi, anche grazie ai continui mutamenti nei loro rapporti interpersonali. L’ospedale rimane ancora una volta in primo piano e, come se si trattasse di uno dei protagonisti della serie, ospita gli avvenimenti principali.
Ma se le peculiarità che hanno fatto di Grey’s Anatomy uno dei maggiori successi televisivi delle passate stagioni rimangono intatte, ad introdurre cambiamenti ci pensano gli autori della serie. Oltre all’arrivo di Lexie, infatti, i protagonisti – e il pubblico – dovranno fare i conti con qualche altra novità.

A cominciare dalla partenza di Addison Montgomery, diretta a Los Angeles verso Private Practice e determinata a non voltarsi indietro. E proseguendo con l’allontanamento di Preston Burke, che dopo il “pasticcio” con il (mancato) matrimonio con Cristina è inevitabilmente destinato ad uscire di scena. Anche se, in realtà, è noto che la decisione di eliminare il personaggio è dovuta alle intemperanze di Isaiah Washington, l’attore che interpreta Burke, sul set.

Che il destino della serie dipenda dalle scelte riservate ad attori o personaggi, in fondo non fa differenza. Ciò che conta è che, ancora una volta, Grey’s Anatomy è destinato a tenerci con il fiato sospeso. A stupirci con le battute di Cristina e le (irresistibili) angherie della Bailey. A conquistarci con la dolcezza di George e le contraddizioni di Izzie. A farci sognare con storie che nascono e finiscono fra le corsie dell’ospedale televisivo più famoso del momento. Il Seattle Grace è pronto ad accoglierci ancora una volta. Voi siete pronti a scoprire quali altre sorprese ci riserva?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.