Stai leggendo: #SaveTheTable - Mix tra orti e “Trastevere”

Letto: {{progress}}

#SaveTheTable - Mix tra orti e “Trastevere”

Antonino Cannavacciuolo è andato a scavare nella tradizione culinaria romana per trovare ispirazione e proporre una versione sofisticata di un piatto “povero” – il Timballo di coda alla vaccinara con salsa di vino cesanese, messo

0 condivisioni 0 commenti

@Antoninochef è andato a scavare nella tradizione culinaria romana per trovare ispirazione e proporre una versione sofisticata di un piatto “povero” – il Timballo di coda alla vaccinara con salsa di vino cesanese, messo in tavola, in versione rustica, dalle amiche di The Taste For Food.

La coda è considerata la \"regina\" del quinto quarto, ovvero quel che rimane della bestia vaccina dopo che sono state vendute ai benestanti le parti pregiate: i due quarti anteriori e i due quarti posteriori.

Raccontata così questa pietanza, potrebbe non essere davvero accattivante ma la versione proposta per #CucinedaincuboIT vendica uno delle più saporite ricette che caratterizzano la cucina romana. Per la preparazione guardate la clip, dove Antonino e Pasquale si danno da fare con gli ingredienti.

Per la Mise en Place invece ci sono consigli di The Taste For Food che per #SaveTheTable - la rubrica fotografica di @FoxLifeit - ha giocato con la “romanità” del piatto, recuperando le tovaglie a quadri tipiche delle antiche hosterie dove ancora oggi si possono gustare piatti rustici come questo.


1. I tovaglioli a quadrettoni, sempre posizionati alla sinistra del piatto, possono essere utilizzati come base di appoggio per le posate.

2. Il legno nero è il materiali semplice delle posate che ben si abbina con la particolarità della tavola.

3. La composizione del timballo si scontra con la Mise en Place e le decorazioni utilizzate, ma l’atmosfera creata è di sicuro impatto visivo.

4. Il centrotavola è una composizione di verdure coloratissime, spiccano i pomodorini di un rosso acceso, il radicchio viola e i verdi della verza e del sedano.

5. Le verdure possono essere sostituite dalla frutta, o anche da piante e foglie verdi, cercate tuttavia di non utilizzare fiori che abbiano un profumo troppo penetrante o foglie di dimensioni eccessive, non dovranno disturbare i vostri ospiti.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.