Stai leggendo: King – Arriva la detective più affascinante della tv

Prossimo articolo: Outlander 3: recensione di La prima moglie, l'ottavo episodio

Letto: {{progress}}

King – Arriva la detective più affascinante della tv

Su FoxLife arriva un nuovo poliziesco al femminile, da non perdere: una grande protagonista ed un grande ritmo…

0 condivisioni 0 commenti



Su FoxLife arriva un nuovo poliziesco al femminile, da non perdere: una grande protagonista ed un grande ritmo…

Ufficio reclami: uno dei peggiori posti in cui possiate lavorare. Tutti se la prendono con voi, probabilmente per cose che non siete stati voi a fare. Tutta la mia solidarietà a chi lavora in questi uffici, e a voi che mi leggete invece una richiesta: provate ad immaginare di lavorarci. Ecco. Ora provate ad immaginare di lavorare nel peggior ufficio reclami del mondo: quello della polizia. Riuscite ad intuire la mole di proteste più o meno (soprattutto meno) sensate che vi verrebbero riversate addosso ogni giorno? Il sergente Jessica King (Amy Price-Francis, The Chicago Code, 24) ci riesce benissimo… Perché è proprio lì che lavora.


Ogni episodio di King (ogni lunedì alle 21.55 su FoxLife dal 10 ottobre), serie creata quest’anno da Greg Spottiswood e Bernard Zukerman (La corte di Alice) ha come titolo il nome del protagonista del caso su cui indaga la polizia. Il pilot si occupa di Lori Gilbert, una ragazzina scomparsa. Come dicevano, Jessica lavora all’ufficio reclami, è felicemente sposata (per la terza volta…), usa il tesserino della polizia per farsi aprire il suo negozio preferito di scarpe (la sua mania) ed ha un ottimo rapporto con suo padre. Come se non bastasse è bellissima, spiritosa, piena di risorse, spigliata. Non si spiega come sia solo un’addetta ai reclami. Infatti non lo è: quando incontra il nuovo capo, Paul Graci (Tony Nardi, La bruttina stagionata), veniamo a sapere che è un detective della omicidi e che è stata messa dove sta perché si è fatta sfuggire qualcosa che non doveva con un giornalista (che la registrava a sua insaputa). L’ufficio reclami è stata quindi una punizione (che avvalora la mia teoria del peggior posto in cui lavorare).


La squadra crimini maggiori (la stessa protagonista di The Closer, che ha diversi punti in comune con King) ha bisogno di lei. Il capo vuole che sostituisca il detective Spears (Alan Van Sprang, La terra dei morti viventi), che non se la cava granché con i media (né con le indagini). Così a comandare il team arriva King e fin dal momento della sua presentazione alla squadra, nel teaser del pilot , prima ancora della sigla, capiamo cosa ci aspetta: una serie piena di ritmo, ironia, dinamismo. Tutti elementi non sempre comuni nei detective drama. Soprattutto quelli al femminile. Sappiamo anche che ci troviamo di fronte ad una donna tosta. Sia per il carattere deciso e la sicurezza di sé, sia per le sue grandi doti di detective.


Perché Jessica King è soprattutto questo: un grande detective. Che incidentalmente è anche una splendida donna, che non rinuncia alla sua femminilità né al gusto del vestire e che, fra gli accessori, non fa mai mancare la pistola in borsetta… Cosa volere di più da una serie su una donna detective?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.