Stai leggendo: Army Wives – Piacere di conoscervi! Parte I

Prossimo articolo: Grey's Anatomy: la stagione 14 sarà più leggera, parola di Giacomo Gianniotti

Letto: {{progress}}

Army Wives – Piacere di conoscervi! Parte I

Iniziamo a fare conoscenza con le donne e gli uomini di Army Wives: personaggi che vi conquisteranno, ciascuno per un motivo diverso…

0 condivisioni 0 commenti



Non ci girerò intorno: se non vi “innamorate” di Roxy LeBlanc cinque minuti dopo averla conosciuta, lasciate perdere le serie tv. Datevi al cinema. Sul serio.


Roxy, interpretata da Sally Pressman (Shark), lavora come barista. Ha due figli, avuti da due uomini diversi, uno dei quali – come scopriamo presto – la maltrattava. Quando Trevor LeBlanc (Drew Fuller, Streghe) le chiede di sposarla, i due si conoscono da soli 4 giorni. Ma quando Roxy accetta non ci pare affatto avventata: il tutto sembra solo molto, molto romantico.


Anche perché Trevor sembra essere l’uomo ideale: dolce, premuroso, pronto a collaborare in ogni modo per far sentire Roxy a proprio agio. Trevor è giovane ma non è affatto uno sprovveduto. È solo un giovane idealista, uno che crede nell’anima gemella – e crede di averla trovata in Roxy poco dopo averla conosciuta. Uno che tiene fede agli impegni, uno di quegli uomini che sembrano incapaci di deluderti…


Naturalmente, al trasferimento alla base militare in cui Trevor è di stanza, l’impatto con la realtà è più duro del previsto: le altre mogli vestono, parlano e si comportano in modo diverso da Roxy. Che solo per il fatto di indossare top e minigonna e di aver trovato lavoro come barista al “bar del rimorchio” della zona, passa per una poco di buono. Proprio lei, che ha avuto una vita dura e se l’è sempre cavata da sola. Lei che ha un cuore grande così ed è sempre pronta a farsi in quattro per gli altri. Lei che non ha mai paura di dire quel che pensa o di mostrarsi per com’è davvero.

Al contrario di Pamela Moran (Brigid Brannagh, Over There), ad esempio, che tenta invece di nascondere agli altri la propria reale situazione. Ovvero il fatto di essere una madre in affitto: lei e il marito Chase (Jeremy Davidson, Roswell) hanno seri problemi economici. Anche perché Chase, che non è affatto come Trevor (anzi: suscita antipatia fin dal primo momento), ha il vizio di scialacquare il proprio stipendio. Mentre la moglie porta avanti una doppia gravidanza e aspetta di partorire una coppia di gemelli che dovrà lasciare subito dopo il parto.


Chase “si rilassa” con i videogame mentre Pamela si prepara ad un momento difficile e deve anche subire le angherie delle altre donne della base, che l’hanno trasformata nel loro argomento preferito di conversazione. Un po’ perché, sempre per disperazione, Pamela ha iniziato a spacciare farmaci di nascosto. E un po’ per pura cattiveria.


La vita è dura per tutti, alla base, ma per alcuni è un po’ più dura: in base al grado del marito, la dimensione delle case e le situazioni economiche delle mogli variano.
In Army Wives c’è una rigida gerarchia anche per i civili, ovvero mogli e figli dei militari: si tratta di una gerarchia sociale, data appunto dal grado di agiatezza economica e dal grado di importanza della famiglia nella struttura della base (ovvero: la moglie di un generale conta, quella del soldato semplice fa meglio a stare zitta e a defilarsi, a meno che non venga esplicitamente richiesta la sua presenza…).


Tanto per chiarire che, se l’esercito ha le sue regole, anche le mogli dei soldati hanno le loro…
(continua…)


Chiara Poli

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.