Stai leggendo: Grey’s Anatomy – Episodio 8.18: Il leone si è addormentato

Prossimo articolo: The Good Wife 7: tutte le volte che Jeffrey Dean Morgan ci ha fatto perdere la testa

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy – Episodio 8.18: Il leone si è addormentato

Un leone “domestico” si rivolta contro la sua proprietaria. E non è l’evento più drammatico al Seattle Grace Mercy West…

0 condivisioni 0 commenti



Un leone “domestico” si rivolta contro la sua proprietaria. E non è l’evento più drammatico al Seattle Grace Mercy West… È passata una settimana. Una settimana dalla scioccante conferma di Owen ai sospetti di Cristina (“Sì, ti ho tradita. Ma non con Emily”). È passata una settimana e ancora Cristina non gli ha rivolto la parola. È passata una settimana… anche per noi. Una settimana che si è chiusa, come le ultime, con Owen e Cristina protagonisti delle immagini finali degli episodi (con relativi cliffhanger), proprio come in questo episodio. Una settimana e ancora non sappiamo con chi il dottor Hunt ha tradito sua moglie.


Non che faccia differenza, sulla gravità del fatto, intendiamoci: ma noi siamo qui a fare da (tele)spettatori agli eventi, quindi abbiamo diritto di essere curiosi e di voler scoprire se si tratta di un personaggio che conosciamo o di una new entry! Vogliamo saperlo soprattutto per due motivi: capire meglio la gravità della questione, incluse eventuali ripercussioni su Cristina (se fosse qualcuno che conosce, per noi non farebbe differenza… ma per lei sì!) e farci un’idea di come finirà la cosa. Cristina e Owen riusciranno a superare questo enorme ostacolo?


Ce lo chiediamo mentre riflettiamo su come la puntata di Grey’ s Anatomy di ieri sera abbia messo subito le cose in chiaro: ci sono guai in arrivo. Guai grossi. Guai che… mordono. Come il leone che Meredith e Derek si trovano di fronte in mezzo alla strada. Sì, nel centro di Seattle. E non è tanto da dove sia scappato e come, il punto. Il punto è che Derek e Meredith lo raccontano a tutti, in ospedale, ma nessuno se ne preoccupa: tutti pensano soltanto ai propri problemi. Almeno fino a quando la questione non li coinvolge: il dottor Webber si affretta per accogliere il paziente in arrivo al pronto soccorso, Paul, un uomo aggredito dal leone in questione…


%video_1%


Paul (la guest star Danny Strong, Jonathan in Buffy) è ridotto male e la sua fidanzata, Naomi (Kiersten Lyons, quando si dice che l’assonanza del nome non è casuale…), si preoccupa solo di sapere come sta Kirby. Il suo… leone domestico. Ecco, sappiamo da dove arriva il leone. Sappiamo che non è fuggito dallo zoo, ma dalla casa di un’incosciente che ce lo teneva come fosse un gattino. Ma sappiamo anche tante altre cose, grazie a questo riuscito episodio di una stagione che si conferma degna di nota.


Sappiamo che Teddy è convinta di non avere bisogno del gruppo di supporto per vedove (e che si sbaglia). Sappiamo che Karev cerca di “sganciarsi” da Morgan, che comprensibilmente gli si è attaccata come capita a tutti i genitori di bambini gravemente malati (ce lo ricorda Arizona). E poi… sappiamo che la dottoressa Bailey è giustamente arrabbiata con Naomi, che ha messo a rischio la sua e molte altre vite (come quella dell’anziana, tenera coppia, inaspettatamente separata dal leone dopo una vita insieme).


Soprattutto, però, sappiamo che Meredith era stata tenuta all’oscuro da Cristina riguardo al tradimento di Owen, che dando per scontato lo sapesse confessa tutto alla migliore amica di sua moglie. Cristina aveva taciuto con la donna alla quale ha sempre raccontato tutto. Questo ci fa pensare che la questione sia più grave del previsto… Ma poi capiamo, come Meredith. Perché ci basta riflettere per capire, proprio come la dottoressa Grey, che Cristina non ha detto nulla perché non ha gettato la spugna. Sta cercando un modo di perdonare suo marito. Di lasciarsi il tradimento alle spalle. Sappiamo anche questo… Ma per sapere se davvero riuscirà a farlo, e in che modo, dovremo aspettare ancora una settimana…

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.