FoxLife     

Da Streghe a Girls, tutte le serie che hanno omaggiato Sex and The City

di -

Da Streghe di Aaron Spelling alle Girls di Lena Dunham, ecco le serie che hanno reso omaggio a Sex and the City.

Sarah Jessica Parker in una scena di Sex and The City

7 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Sex and The City, la serie TV ideata da Darren Star, ha cambiato i connotati della serialità televisiva al femminile.

Prima dell’avvento su HBO dello show nel 1998, infatti, mai si erano viste in televisione donne che parlassero in maniera tanto esplicita di sesso.

Sex and The City, sia le 6 stagioni della serie che i due film successivi, sono ispirati all’omonimo romanzo di Candace Bushnell che a sua volta è stata una delle prime opere letterarie del genere chick lit, secondo per importanza solo a Il Diario di Bridget Jones di Helen Fielding.

Le 4 amiche di Sex and The CityHBO
Le protagoniste di Sex and The City

Oltre a aggiungere un po’ di pepe alla serialità di tutto il mondo, le (dis)avventure delle quattro amiche di New York - al secolo Carrie (Sarah Jessica Parker), Samantha (Kim Cattrall), Charlotte (Kristin Davis) e Miranda (Cynthia Nyxon) - hanno anche aperto la strada a tantissime serie TV di diverso genere ma comunque incentrate principalmente su personaggi femminili o sessualmente espliciti.

Secondo la critica, anche il medical drama Grey’s Anatomy, e soprattutto le peripezie sessuali dei medici di Seattle negli stanzini dell’ospedale, non sarebbe potuto esistere se Sex and The City non avesse aperto un varco di libertà nella narrazione televisiva.

Sex and the City è diventato in pochissimo tempo un vero e proprio fenomeno di culto in tutto il mondo, tanto che moltissime serie TV lo hanno citato.

Addirittura nell’immaginario universo de I Simpson esiste uno show televisivo molto simile a quello HBO il cui titolo è Cucca a New York.

Al di là delle mere citazioni ci sono stati show televisivi che hanno in vari modi omaggiato la creatura di Darren Star, addirittura in episodi creati ad hoc. Ecco quali sono le serie TV che hanno meglio onorato Sex and The City.

Streghe

La serie TV fantasy Streghe è contemporanea a Sex and The City, eppure il successo dello show HBO ha ispirato un intero episodio della serie targata Warner Bros.

In particolare, nell'episodio 2 della stagione 8 di Streghe, dal titolo Streghe nel Paese delle Meraviglie, la più trasgressiva delle sorelle Halliwell - Phoebe (Alyssa Milano) - esalta il personaggio di Samantha.

Jason Lewis e Cynthia Nixon in una scena di Sex and The CityHBO
Jason Lewis, Sex and The City

Inoltre l’intero episodio è un omaggio all’attore Jason Lewis che, dopo aver interpretato l’amore più duraturo di Samantha in Sex and The City, è entrato nel cast di Streghe.

Il legame tra Streghe e Sex and The City è anche un legame “creativo”. Darren Star, infatti, è stato uno dei creatori di Beverly Hills 90210 insieme a Aaron Spelling, a sua volta produttore esecutivo di Streghe.

Desperate Housewives

Le signore di Wisteria Lane protagoniste di Desperate Housewives hanno onorato Sex and The City nell’episodio dal titolo Bisogna Essere in Due, ovvero il secondo della terza stagione.

Come per Streghe la puntata è un omaggio a un attore che dopo Sex and The City si è “televisivamente” trasferito nella fittizia Wisteria Lane: Kyle MacLachlan.

Kyle MacLachlan e Marcia Cross in Desperate HousewivesABC
Kyle MacLachlan, Desperate Housewives

MacLachlan, infatti, in Sex and The City ha interpretato l’impotente primo marito di Charlotte, Tray, e in Desperate Housewives è Orson Hodge.

Non è un caso, quindi, che quando Bree (Marcia Cross) comunica alle amiche di volersi sposare con Orson anche se non ha avuto rapporti sessuali con lui, Gabrielle (Eva Longoria) le risponda esattamente con la frase con cui Samantha tentò di “salvare” Charlotte in Sex and The City:

Sposarsi senza essere mai stati insieme è come acquistare una macchina senza averla provata.

The L World

The L World è una delle tante serie TV la cui stessa creazione deve tutto a Sex and The City.

La serie, andata in onda su Showtime dal 2004 al 2009 narra infatti le gesta di un gruppo di amiche lesbiche, senza mezzi termini.

The L World ha fin dalla prima stagione omaggiato la sua antesignana Sex and The City. In che modo? Con la tag-line che recitava:

Same Sex, Different City.

The Big Bang Theory

Ebbene sì: anche Raj (Kunal Nayyar), uno dei nerd di The Big Bang Theory, è fan di Sex and The City.

A confessarlo è lui stesso nell’episodio 17 della stagione 3, La Condivisione del Tesoro, quando Leonard (Johnny Galecki) ammette di aver visto tutte le 5 serie dello show a causa di Penny (Kaley Cuoco).

Raj in quel frangente è costretto ad ammonire l’amico e a spiegargli che le stagioni di Sex and The City sono 6, per poi raccontargli la trama degli ultimi episodi sottolineando di essersi molto commosso per il finale.

Girls

Girls è la serie TV erede diretta di Sex and The City. A confermarlo è stata la stessa creatrice Lena Dunham che, oltre ad essersi definita una grande fan della serie TV HBO, ha anche ammesso che la sua serie è il tassello mancante tra Gossip Girl e Sex and The City.

Come il suo predecessore anche Girls racconta la vita di quattro ragazze a New York, di certo meno stilose, ricche e fortunate delle loro sorelle maggiori. In due parole: più vere.

Il sesso raccontato in Girls è ancora più crudo e veritiero di quello narrato in Sex and The City, tanto che in molti lo hanno definito “depravato”.

Jemima Kirke e Zosia Mamet in GirlsHBO
Jemima Kirke e Jessa Johansson, Girls

A confermare il rapporto che c’è tra Sex and The City e Girls è anche un poster della serie di Darren Star presente nella stanza di Shoshanna (Zosia Mamet), la versione più giovane della romantica Charlotte.

Non ci possiamo esimere, parlando di omaggi a Sex and The City, dal citare The Carrie Diaries. La serie, sempre adattata da un romanzo di Candace Bushnell, è andata in onda per due stagioni sul network americano The CW ed è l’ideale prequel di Sex and The City.

The Carrie Diaries racconta l’inizio della vita newyorkese di una Bradshaw adolescente (AnnaSophia Robb) alle prese con i primi amori, e ancora lontana anni luce dall’uragano emotivo Mr. Big e dalla sua collezione di Manolo Blahnik.

Purtroppo lo show non ha avuto un gran successo ma, fortunatamente, abbiamo fatto in tempo a goderci almeno l’inizio dell’amicizia tra Carrie e Samantha (Lindsey Gort).

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.